There are 54.721 boxer records, at least 532.896 bouts and 10.095 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

VITU PROIETTATO A LIVELLO MONDIALE

 

 

Dopo il successo su Matano

Si affermano anche Hamadouche, Petit, Demchenko, Makiadi, Toutin e Ziani

di Primiano Michele Schiavone

Parigi, Francia, 18 maggio 2017 – La boxe professionistica transalpina ha fatto centro nella serata ospitata nel Cirque d’Hiver della capitale, dove i suoi rappresentanti si sono dimostrati all’altezza dei compiti assegnati dall’organizzazione locale MK Events. Tra i quattro confronti di ordine internazionale i francesi si sono affermati in tre occasioni, perdendo uno per decisione tecnica.

Il match più importante del nutrito programma ha visto l’affermazione del guardia destra Cedric Vitu a spese dell’italiano Marcello Matano, in una sfida al limite dei pesi superwelter per la collocazione al primo posto della classifica mondiale IBF. L’ex campione continentale si è imposto per fuori combattimento tecnico decretato dall’arbitro nel corso del decimo round. Matano, ferito sopra l’occhio destro fin dal secondo tempo, è stato protagonista di una prova che ha impegno il campione locale per tutta la durata del match. Vitu ha combattuto con molta cautela, usando la sua abilità difensiva per frenare le serie a due mani scagliate dall’avversario al tronco ed al capo, per poi replicare con colpi pesanti, organizzati a tempo per cercare di finire la sfida prima del limite. Il francese, infatti, ha boxato con colpi sporadici ma decisivi, in contrapposizione alla foga dell’oppositore. La strategia del transalpino ha colto il primo frutto sul finire della nona frazione quando un suo destro ha costretto l’italiano a toccare il tappeto. Matano ha ripreso la lotta dopo il conteggio, dimostrando di avere ancora carburante per continuare il percorso. Nella ripresa seguente ancora un pugno ben assestato del transalpino ha imposto un secondo knockdown all’italiano. Matano, 17-3-0 (5), ha ripreso la posizione verticale con l’intento di tornare ad opporsi a Vitu, 46-2-0 (19), ma la sua precaria stabilità sulle gambe ha consigliato il suo secondo Roberto Croce ad intervenire verso l’arbitro inglese Steve Gray a fermare il confronto.

La campionessa mondiale IBF superpiuma Maiva Hamadouche, 16-1-0 (13), ha conservato la sua cintura contro la sfidante ufficiale Anahi Ester Sanchez, 15-2-0 (7), imponendosi nel quarto round. La decisione è stata presa dall’arbitro quando l’argentina, sanguinante e contata due volte in piedi, ha dimostrato di non avere alcuna chance contro l’aggressività della francese.

La vacante cintura EBU-Unione Europea dei pesi leggeri è stata consegnata al francese Marvin Petit, 21-1-1 (10), che si è imposto allo spagnolo Jerobe Santana con decisione unanime. Il punteggio annunciato al termine delle 12 riprese è stato di 119-109, 118-110 e 115-113.

Per l’altro campionato EBU-Unione Europea dei pesi mediomassimi l’italo-ucraino Sergey Demchenko, 18-10-1 (12), ha tolto la cintura al francese Hakim Zoulikha, 24-9-0 (19), con decisione tecnica. Il confronto è stato fermato nella quinta ripresa per una ferita occorsa al campione e la lettura dei cartellini ha definito il verdetto. Questi i cartellini: 49-46 e 48-47 per Demchenko, 48-47 per Zoulikha. L’italo-ucraino è stato campione UE lo scorso anno, vincitore di Mirco Ricci per il titolo vacante.

La sfida per il vacante titolo di Francia dei pesi massimi-leggeri si è conclusa nel primo round, quando Siril Makiadi, 8-1-0 (3), ha steso Herve Lofidi, 5-2-0 (1), entro i primi tre minuti.

Stessa sorte è toccata a Hugo Kasperski, 29-8-1 (20), dichiarato out per i colpi portati da Louis Toutin, 7-0-0 (7), nel confronto per il campionato di Francia dei pesi mediomassimi.

Nell’altra sfida nazionale, al limite dei pesi superpiuma, Samir Ziani, 24-3-1 (5), si è imposto a Samir Kasmi, 22-13-1 (6), con decisione ai punti. Il verdetto è stato disposto a maggioranza.

Primiano Michele Schiavone
 

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 26 MAGGIO DEL 1961

Ubaldo Francisco Sacco, prima del figlio "Uby" di Primiano Michele Schiavone Alcuni pugili sono diventati famosi non solo in nome proprio, per quello che hanno saputo fare tra ...

26/05/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, FIDEL LA BARBA

Al secolo Fedele La Barba di Piero Anselmi e Vincenzo Belfiore Fidel La Barba viene considerato ancora oggi uno dei più grandi pesi mosca di ogni tempo. Fedele La Barbara, questo dovrebbe e...

26/05/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 25 MAGGIO DEL 1955

David Oved contro Amleto Falcinelli, evento unico di Primiano Michele Schiavone Il pugilato professionistico nello Stato di Israele è stato quasi sempre una rarità. Solitamente i suoi pr...

25/05/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 MAGGIO DEL 1942

Egisto Peyre batte due volte Carlo Orlandi di Primiano Michele Schiavone L'ottavo campione d'Italia dei pesi welter fu il trevigiano Egisto Peyre che il 24 maggio 1942 a Milano spodestò il loca...

24/05/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 MAGGIO DEL 1935

Heinz Lazek, campione sotto diverse bandiere di Primiano Michele Schiavone Con l’annessione dell’Austria alla Germania Nazista voluta dal Terzo Reich nel 1938, i migliori pugili austriaci ...

23/05/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, SAMMY MANDELL

Al secolo Salvatore Mandalà di Piero Anselmi e Vincenzo Belfiore Salvatore Mandalà è forse uno dei più grandi tra quelli ricordati in questa rassegna. Venne soprannomin...

22/05/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 MAGGIO DEL 1970

Jorge Ahumada, il mondiale grazie al trasferimento di Primiano Michele Schiavone I pugili di valore assoluto nati in Argentina sono stati molti. Alcuni di essi hanno preferito emigrare per affermarsi ...

22/05/2017

MORTO LUIS FOLLEDO, ICONA DELLA BOXE SPAGNOLA

Uno dei pugili iberici più carismatici di Primiano Michele Schiavone Lunedì 22 maggio 2017 – Luis Folledo, uno dei grandi della storia pugilistica spagnola, così definito dalla Fede...

22/05/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS