There are 55.017 boxer records, at least 535.892 bouts and 10.385 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WSB, ITALIA THUNDER PARTE DA +1 A MIAMI

 

 

Il +91Yoka da forfait e l’Italia parte da +1

Gallo e Mangiacapre gli italiani sul ring

Sky Sport 3 in diretta dalla 2.50 di stanotte

 

di Giuliano Orlando
 
La sfida di questa notte a Miami in Florida, tra gli Knockouts USA contro Dolce & Gabbana Italia Thunder, verrà ricordata per i cambiamenti dell’ultima ora da parte degli americani. Nei giorni scorsi ha cambiato il mosca Valenzuola 24 anni, del Guatemala sostituito dal locale Eros Correa, che a Kiev in Ucraina, nella prima giornata avrebbe dovuto affrontare Denis Sharubo, ma non si presentò. Stavolta l’avversario è il varesino Iuliano Gallo, che a sua volta ha sostituito il quotato gallese Selby (52), che ha dovuto dare forfait per l’improvvisa comparsa della febbre. Stessa sorte per il venezolano Diaz 21 anni, al suo posto lo statunitense Daquan Mays un ventenne che ha preso parte ai campionati USA nel 2013 con poca fortuna e che dovrà affrontare il vice campione del mondo, il brasiliano Conceicao, nettamente favorito. Nei welter il francese Cissokho 22 anni, campione nazionale, molto promettente è stato scelto per vedersela con Mangiacapre, più titolato, che comunque non avrà vita facile per la boxe sfuggente del colored transalpino. Infine l’algerino Benchabla trova il brasiliano De Souza, 24 anni al debutto. All’ultimo momento nei +91, il francese Tony Yoka, che avrebbe dovuto debuttare con gli americani, contro il romeno Nistor, ha dato forfait. In un primo tempo era stato fatto il nome di Paul Koon , vice campione americano, poi è uscito un altro sostituto, tale Edwin Alvarez che annotiamo tra i partecipanti ai campionati del 2012 a Fort Carson, eliminato al primo incontro. Purtroppo per gli USA, Alvarez non rientra nei nominativi del team, per cui l’incontro con Nistor, titolare dei Dolce & Gabbana, non può andare oltre la semplice esibizione, anche se ci sarà un verdetto ufficiale. Che ne dice Damiani di questa trasferta? “Sulla carta dovremmo spuntarla, anche se i padroni di casa presentano buoni elementi. Dopo lo scivolone in Ucraina, dove speravamo di ottenere almeno un punto. Purtroppo i giudici non ci hanno aiutato, semmai il contrario, non ci possiamo concedere passi falsi”. Le prossime tappe si susseguono a ritmo intenso. Il 18 gennaio, a Porto Torres nel sassarese e il primo febbraio a Bergamo, arrivano l’Argentina e l’Algeria, ostacoli non certo proibitivi per risalire in classifica, in attesa di recuperare la prima sfida con l’Algeria in Africa, saltata per motivi di sicurezza Come ha detto Damiani, il secco 1-4 contro l’Ucraina e il punto perduto a tavolino di fronte alla Germania ad Assisi, per l’assenza di Mullenberg, pesano parecchio nell’economia della classifica al termine delle qualificazioni. Lo squilibrio dei valori tra i due gironi, quello italiano ha compagini meno forti del girone B, dove Cuba, Kazakistan, Azerbajan e Russia dominano con ambizioni di vittoria finale, ragion per cui la loro posizione al termine delle qualificazioni, non cambia la sostanza nel doverle affrontare nei quarti, che l’Italia farà disputare a Brescia. Dando per scontata la promozione, il problema resta quello di conoscere l’avversaria. Al momento Cuba guida invitta con quattro vittorie su altrettanti scontri, segue il Kazakistan che ha vinto tre volte, ma ha perso in casa con i caraibici 2-3, mentre la Russia precede l’Azerbajan, la meno forte del quartetto, anche se molto temibile. Escludendo lo scontro con Cuba, che da prima dovrebbe affrontare la quarta del girone A. Argentina o Germania, i Dolce & Gabbana potrebbero trovarsi di fronte la Russia o il Kazakistan, che hanno team fortissimi. I primi cambiando la precedente politica, non concedono nulla agli avversari e dimostrano di fare sul serio Dopo aver messo ko l’Azerbajan a metà dicembre a S. Pietroburgo con un 5-0 che non ammetteva dubbi, per domenica 11 gennaio a Mosca le prospettive del Messico sono piuttosto fosche, I padroni di casa schierano cinque campioni in assoluto. Nei 49 kg. Ayrapetyan, 30 anni, nato a Baku in Azerbajan, ha un carnet impressionante: sette volte campione russo, mondiale jr. a Cuba nel 2002, campione d’Europa nel 2006 e 2013, bronzo a Londra, tre presenze mondiali, argento nel 2009, bronzo nel 2011. Nei gallo (56) Nikitin 23 anni, bronzo europeo e argento mondiale 2013, campione russo 2012; nei superleggeri combatte il campione d’Europa in carica Zakaryan, titolare ai mondiali di Almaty e campione nazionale 2012. Nei 75 kg. c’è il tre volte campione russo (2009-2010-2012), europeo 2010 e bronzo mondiale in carica. Infine nei 91, il vice iridato Tischenko, 22 anni, battuto in finale da Clemente Russo, oltr che campione russo nel 2012. Cinque avversari proibitivi per i messicani. Lo stesso dicasi per Cuba ospitata in Azerbajan a Guba, che punta a espugnare il ring azero. Veitia (49), Ramirez (56), Toledo (64), Luis (75) e Savon (91) tutti titolati in casa e fuori, difficilmente usciranno sconfitti di fronte ai padroni di casa, le cui punte sono Gurganov (56) e Musalov (75), che tentano di conquistare almeno il punto della bandiera. Da segnalare lo stop del bicampione del mondo mediomassimi (2011-2013) Julio Cesare De La Cuz, ferito all’anca sinistra con un colpo d’arma da fuoco. Nel girone A, la trasferta dell’Ucraina, capolista imbattuta, a Blida in Algeria, dovrebbe arridere agli ospiti senza grandi difficoltà. Una Germania desiderosa di riscossa dopo la scoppola italiana e il rinvio del confronto con gli USA, attende l’Argentina a Grosskrotenburg, convinta di stritolarla. La sfida di Miami, verrà ripresa in diretta venerdì notte con inizio alle 2.50 su Sky Sport 3, in replica sabato alle 9,15 e alle 15,30 sempre Sky Sport 3, domenica alle 16 (Sky Sport 3) e alle 18 su Sky Sport 2. Mario Giambuzzi, influenzato ha dovuto lasciare la “voce” ad Andrea Paventi coadiuvato da Patrizio Oliva.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 10 DICEMBRE DEL 1982

Daniele Zappaterra supera Rosario Pacileo di Priminao Michele Schiavone Gli sportivi di Copparo esultarono la sera del 10 dicembre 1982, quando a Ferrara il loro beniamino Daniele Zappaterra conquist&...

10/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 DICEMBRE DEL 1982

Epifani e De Souza per la terza volta di Priminao Michele Schiavone Il 9 dicembre 1982 a Taranto il locale Eupremio Epifani affrontò per la terza volta il brasiliano Eloi Emiliano De Souza, il ...

09/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, L'8 DICEMBRE DEL 1934

Enrico Urbinati batte Carlo Cavagnoli di Priminao Michele Schiavone La nona cintura di campione d’Italia dei pesi mosca fu assegnata ad Enrico Urbinati la sera dell’8 dicembre 1934, sul ri...

08/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 7 DICEMBRE DEL 1962

Lino Mastellaro prevale nella rivincita con Mario Sitri di Priminao Michele Schiavone Il lombardo Lino Mastellaro divenne campione italiano dei pesi piuma a Roma, la sera del 7 dicembre 1962, quando a...

07/12/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, SAMMY ANGOTT

Al secolo Salvatore Angotti di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Sammy Angott, iscritto all’anagrafe con il nome di Salvatore Angotti, nacque a Cleveland il 17 gennaio 1915. Più tard...

06/12/2017

LUTTO PER 'PANTERITA' MOSQUERA

La boxe in lutto per Guillermo "Panterita" Mosquera Oggi alle ore 11 i funerali a Marina di San Nicola, Ladispoli di Alfredo Bruno La boxe in lutto per la scomparsa di Guillermo Mosquera, pot...

06/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 6 DICEMBRE DEL 1955

Remo Carati vince contro Angelo Idi di Priminao Michele Schiavone Il bolognese Remo Carati disputò il terzo combattimento professionistico sulle 8 riprese, affrontando il 6 dicembre 1955 a Domo...

06/12/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 5 DICEMBRE DEL 1973

Ugo Di Pietro batte Efisio Pinna di Priminao Michele Schiavone Il laziale Ugo Di Pietro divenne campione italiano dei pesi leggeri la sera del 5 dicembre 1973 a Cagliari, portando via il titolo al loc...

05/12/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS