There are 56.692 boxer records, at least 538.806 bouts and 11.002 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

WLADIMIR KLITSCHKO DICE BASTA

 

 

Dopo 27 anni di boxe: da Ariccia fino al tetto del mondo

di Alfredo Bruno

Ho avuto l’onore, ma soprattutto il piacere di aver visto combattere i fratelli Klitschko da dilettanti nel settembre del 1995 ad Ariccia quando furono organizzati i Primi Giochi Mondiali Militari a cui parteciparono ben 268 atleti di ben 39 nazioni con esclusione di Cuba e Inghilterra. Poteva definirsi un’Olimpiade con le stellette, e molti di quegli atleti che vi parteciparono si presenteranno da favoriti alle Olimpiadi di Atlanta. L’Italia ad Ariccia non si comportò male vincendo l’oro nei mediomassimi con Pietro Aurino, l’argento nei medi con Raffaele Bergamasco e il bronzo nei minimosca con Andrea Sarritzu. Inutile dire che l’interesse della stampa era calamitato su Vitaly e Wladimir Klitschko, ukraini come residenza, ma di origini kazako, che non ebbero nessuna difficoltà a dominare nei supermassimi e massimi. Per certi versi si era avverata la profezia di Rocky IV con Ivan Drago, film uscito una decina d’anni prima. Ariccia fu l’antipasto per le Olimpiadi di Atlanta. Dopodichè i due fratelli in pratica dal 2000 al 2015 sono stati i padroni degli over 91kg da professionisti. Un regno lungo ad un soffio da quello del leggendario Joe Louis. Wladimir era il più giovane dei due e aveva alle spalle una carriera dilettantistica con un record di 64 vittorie e 6 sconfitte. Da pro si irrobustì ancora di più arrivando ai 108kg per un’altezza di 1,98 m. Aveva il fisico e la capacità per primeggiare in qualsiasi sport, correva senza fatica gli 800 metri in due minuti e mezzo. Ha unificato a più riprese i titoli WBA, WBO, IBF e IBO. Da professionista ha ottenuto 64 vittorie, di cui 54 prima del limite, subendo appena 5 sconfitte, di cui 4 prima del limite. Per 29 volte ha combattuto per il titolo mondiale. Ha iniziato nel 1990 ed è andato “in pensione” nel 2017, 27 anni di carriera ineguagliabile. Si era arrivati persino a ventilare uno scontro tra i due fratelli, rimasto solo nelle intenzioni, pura fantascienza. All’età di 41 anni Wladimir ha detto basta, quasi alla vigilia del secondo match con Anthony Joshua, il suo quinto vincitore. All’ukraino va il merito di aver svelato pregi e difetti del suo successore inglese, che ha rischiato il crollo al VI round e che era in svantaggio di due punti quando è stato fermato il match all’ XI round. Oggi grazie a Wladimir non si parla più di un mostro creato come una sorta di robocop, Joshua è costretto a dimostrare il suo valore con più di un punto interrogativo. Buon per lui che il panorama mondiale offre poco. Ma nei massimi si sa a volte basta un solo colpo per fare banco e rimettere tutto in discussione: esiste il più forte, ma non l’imbattibile. Rocky Marciano è stato l’unico esempio e forse rimarrà nella storia ancora per molto. Quando si parla di Wladimir non bisogna dimenticare il suo periodo sotto la guida di un grande allenatore come Emanuel Steward, chiamato al suo "capezzale" dopo le sconfitte prima del limite subite da Corrie Sanders e Lamon Brewster. Steward lo ricostruì nel morale, correggendo alcuni difetti di impostazione che sguarniva la mascella di uno scudo protettivo più efficace. Dal 2005 in poi è stata una cavalcata trionfale fino alle due ultime sconfitte, subite più per l’età che per il valore degli avversari.

Alfredo Bruno

 

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 3 APRILE DEL 1976

Pari tra Bruno Arcari e Rocky Mattioli di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno Siamo al Palasport di San Siro a Milano gremito fino all’inverosimile per una delle ...

03/04/2020

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA: MALIGNAGGI

PAUL MALIGNAGGI di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Paul Malignaggi -L’ultimo di questa lunga serie di campioni è anche quello che più sbandiera, in ogni occasione la s...

31/03/2020

ADDIO AD ANGELO ROTTOLI, L'ALI ITALIANO

vittima illustre del coronavirus di Alfredo Bruno Il Corona Virus fa una vittima illustre nel mondo della boxe, a Bergamo è deceduto Angelo Rottoli, aveva appena 61 anni. Era soprannominato "Alì&...

29/03/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 28 MARZO DEL 1975

Giancarlo Barabotti batte Giuseppe Agate di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno In una riunione organizzata da Bertolani, promoter modenese, tutto teso a conquistare la piazza di Bol...

28/03/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 26 MARZO DEL 1976

Vito Antuofermo batte Jean Claude Waursfeld per l'Europeo di Gabriele Fradeani diffuso da Alfredo Bruno Grosso successo organizzativo per la Canguro Sport che è riuscita a convogliar...

26/03/2020

ADDIO A FRANCO FESTUCCI

idolo dei romani negli anni '50 di Alfredo Bruno Anche Franco Festucci ci ha lasciato. Questo è un momento triste per la nostra boxe in un periodo dove i funerali sono fatti in forma strettissima, senza l&rs...

25/03/2020

ADDIO A PASQUALINO MORBIDELLI

colonna portante della boxe e della tradizione civitavecchiese di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. Tre giorni fa ci ha lasciato Pasqualino Morbidelli all’età di 72 anni. "...

24/03/2020

IL RICORDO DI TONY (ANTONIO) SASSARINI

La boxe in lutto per la scomparsa di Antonio "Tony" Sassarini di Alfredo Bruno Siamo frastornati da una pandemia che porta lutti a grappoli e non ci accorgiamo che nel nostro mondo, parlo della boxe, ogni...

24/03/2020

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS