There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.312 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

A LATINA LE FINALI REGIONALI DEI "GIOVANI"

 

 

Il Trofeo Mario Libertini va a Giovanni Sarchioto

di  Alfredo Bruno

LATINA, 05.10.2014 – La Boxe Latina “bagna” il suo rientro organizzativo in grande, quando si parla di Tornei e quant’altro, e lo fa nel migliore dei modi con la fase regionale riguardante schoolboy-Junior e Youth in vista degli Assoluti che si svolgeranno per le fasce più giovani a Barge e per gli youth a Trevi, passando anche per la via intermedia di un interregionale a Spoleto. Quando noi parliamo di queste tre fasce diamo uno sguardo al presente ma intravvediamo anche il futuro della nostra boxe, che appare attraverso lo specchio di Latina più che roseo.
 
Giovanni Sarchioto con il Trofeo Mario Libertini
 
Le finali si sono svolte al PalaBoxe di via Aspromonte. Già la parola PalaBoxe è musica per gli appassionati della noble art, e diventa melodia quando il bell’impianto prenderà il nome da Mario Libertini, benefattore e soprattutto grande protagonista della boxe pontina degli ultimi 50 anni. L’ iter è già avviato in sede Comunale ed è questione di poco assicura il sindaco Giovanni Di Giorgi, ospite d’onore alla manifestazione. Nella serata erano presenti numerose altre personalità, anche istituzionali, come il sindaco di Priverno Angelo Delogu, non dimenticando i natali di Libertini, il presidente del Comitato Regionale FPI del Lazio, Roberto Aschi, che ringrazia la società per la perfetta organizzazione.
 
da sin. il sindaco Di Giorgi, Francesco Prezioso e Roberto Aschi
 
La presenza numerosa di spettatori conforta gli organizzatori, per il resto ci penserà il bello spettacolo offerto dai ben 13 match disputati ( di cui due Fuori Torneo). Si alza il sipario con il primo gong offerto dai Fuori Torneo. Logicamente i protagonisti sono i pugili della Boxe Latina, che sta svolgendo un ottimo lavoro anche dal punto di vista mediatico grazie a Pasquale Cangianello, giornalista e soprattutto appassionato di questo sport. Conti dà subito un saggio delle sue qualità non indifferenti contro Morelli. Il giovane pontino piuttosto alto per la sua categoria usa alla perfezione il suo allungo e riesce, dote non comune, a colpire indietreggiando. Morelli si gioca le sue carte con l’aggressività ma non sono sufficienti contro un simile avversario. Venerucci ha il suo da fare per frenare l’aggressività di Bragaglia e lo fa contrandolo con un veloce uno-due. Alla fine viene sanzionata la parità che tiene conto del richiamo subito da Bragaglia.
Si inizia quindi con il Torneo. A scanso di equivoci la serata non sarà esente da qualche protesta e da qualche verdetto discutibile. Qualche scintilla, rimasta come tale di fronte al buon senso e alla sportività, c’è stata e per quanto riguarda qualche verdetto resta sempre da vedere da che punto di vista sia stato dato, in attesa che i vari giudici trovino finalmente la via giusta, cosa non facile.
Tra Alaoma e Morelli il match si basa sull’aggressività e lo scambio a oltranza. C’è da pesare in una situazione del genere qualità e quantità con verdetto assegnato a Morelli. Middei offre contro Cancelli sprazzi di buon pugilato, ma soffre l’aggressività, sia pure a tratti scomposta, di Cancelli e perde. Tra Mancini e Gasparri lo spettacolo è garantito. Il pugile di Tarquinia usa fioretto e tempestività, mentre Mancini sceglie la strada della lotta per non far ragionare l’avversario. Tre riprese di fuoco con un importante vittoria per Gasparri, che si conferma grande promessa. Conforto contro Zyba inizia bene piazzando un velenoso gancio sinistro. Poi la precisione nei colpi di Zyba sembra governare il match fino al ritorno veemente nel finale di Conforto, peraltro ben contenuto dall’avversario. La vittoria viene assegnata a Conforto. Rossetti è un carro armato che non dà tregua e non lascia spazio, a Raimondi va il merito di non farsi travolgere e di replicare in qualche occasione, ma non è certo sufficiente per ottenere il verdetto. La boxe di Lusi forse non entusiasma, ma il suo forcing continuo e inesauribile mette in difficoltà gli avversari. Fusco bene in linea non si lascia travolgere, dimostra coraggio e tenacia, e ottiene il verdetto a scapito della quantità messa sul ring dal suo avversario. Qualche dubbio lascia il verdetto assegnato a Capoccia contro Angeletti. Quest’ultimo, più basso del suo avversario, con la mobilità del tronco riesce a neutralizzare in alcune occasioni i diretti del pugile di Latina, che dimostra buona personalità e precisione. Il match vive sui continui attacchi di Angeletti e i bei diretti di Capoccia. La giuria dà ragione al pugile di Latina. La sfida tra Team Boxe Roma XI e Boxe Latina si ripete con il match tra Capuano e Marchetto, beniamino del pubblico di casa. Il match si presenta subito spigoloso e l’arbitro ha il suo da fare distribuendo due richiami a testa. La foga dei due giovani viene applaudita dal pubblico. Il match è tirato fino allo spasimo e il verdetto assegnato a Marchetto non trova d’accordo la società romana. Giovanni Podda migliora e continua a vincere. In questa finale oltrettutto non ha avuto un avversario facile in Moroni. I colpi precisi e l’abilità difensiva di Podda trovano il consenso del verdetto su un avversario che cerca la corta distanza. Gargallo è un’altra delle rivelazioni di questo Torneo. Muratovic commette l’errore di entrare nella zona minata dello scambio e viene contato al termine di una serie selvaggia. Il martellamento di Gargallo continua anche nel secondo round fino a quando l’arbitro fa visionare una ferita all’occhio di Muratovic e viene sospeso il match. L’ultimo match vede di fronte Giovanni Sarchioto opposto a Daniele Pucciarelli. Sarchioto è in procinto di partecipare agli europei, ma accetta il rischio di combattere oltrettutto con un avversario che non dimostra soggezione e se la gioca. Impossibile elencare le qualità del pugile di Anzio se non riassumendole con la parola “completo”. Vince Sarchioto, ma applausi anche per Pucciarelli.
La serata non si conclude qui, perchè arriva il momento dell’ assegnazione del primo Trofeo Mario Libertini da assegnare al miglior pugile del Torneo. Marco Libertini, figlio di Mario, lo consegna a Giovanni Sarchioto, un motivo in più per partire caricatissimo in Europa…quasi intravedendo lo sguardo sorridente di Mario che vigila.
 
RISULTATI
Fuori Torneo
Y Kg. 64 Matteo Conti (Boxe Latina) b. Riccardo Morelli (Phoenix Gym).
S Kg. 69 Paolo Venerucci (Boxe Latina) e Diego Bragaglia (New Generation) pari.
Torneo
SB Kg.76 Gianfranco Morelli (FF.OO) b. Tyson Alaoma (Roma Tricolore).
SB Kg. +76 Valerio Cancelli (Roma Tricolore) b. Gabriele Middei (Boxing Time).
J Kg. 54 Cristian Gasparri (Cosmo) b. Luca Mancini ( Team Boxe Roma XI).
J Kg. 60 Antonio Conforto (Boxe Priverno) b. Jorgji Zyba (Roma Tricolore).
J Kg. 70 Pietro Rossetti (Team Boxe Roma XI) b. Danilo Raimondi (FF.OO).
J Kg. +80 Damiano Fusco (Federici B. T.) b. Michelangelo Lusi (Boxe Monteporzio Catone).
Y Kg. 56 Massimo Capoccia (Boxe Latina) b. Luca Angeletti (Team Boxe Roma XI).
Y Kg. 60 Angelo Marchetto (Boxe Latina) b. Samuele Capuano ( Team Boxe Roma XI).
Y Kg. 64 Giovanni Podda (Cosmo) b. Patrizio Moroni (Boxe Trastevere).
Y Kg. 69 Tancredi Gargallo (Sordini Boxe) b. Daniele Pucciarelli (Phoenix Gym) KOTI 2.
 
Commissario di Riunione: Orfeo Mollicone.
Arbitri/Giudici: Fabio Angileri, Vincenzo Stipa, Roberto Scali, Vincenzo Raucci.
 
Alfredo Bruno

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 OTTOBRE DEL 1979

John Tate vincitore di Gerrie Coetzee di Priminao Michele Schiavone Il primo campionato del mondo disputato in Sudafrica da pesi massimi fu ospitato a Pretoria il 20 ottobre 1979, combattuto tra il pu...

20/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS