There are 55.017 boxer records, at least 535.932 bouts and 10.442 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

CRESCE IL PRINCIPE CON GIACON E LA TORTI

 

 

Giacon al Silver e la Torti europea

Giacon contro Jamoye per il WBC, la milanese affronta la dura Hamadouche nei leggeri

Quattro Tv straniere in diretta, Italia1 nella notte

di  Giuliano Orlando

Milano, 20 marzo 2015 – Il “Teatro Principe” di Milano, sta assumendo quella connotazione che negli anni ’70 ebbe il Palalido, con la sua continuità del venerdì pugilistico. La promessa del promoter Alex Cherchi, con la riapertura della struttura chiusa da tempo, di dare continuità alla boxe nella metropoli lombarda, dopo decenni di fiammate senza futuro, è stata pienamente mantenuta, addirittura oltre le previsioni. Il silenzio durato più di mezzo secolo, dal 1963 al 5 dicembre 2014, è stato interrotto, quando si sono riaccese le luci sul ring, per offrire al pubblico il tricolore dei welter tra Moscatiello e Pintaudi. L’interrogativo degli appassionati era di capire se poteva davvero iniziare la continuità tanto attesa. L’incontro risultò intenso e spettacolare con gli spettatori in piedi a seguire le incerte fasi della sfida, tra due grandi guerrieri. Da meritare il riconoscimento di match italiano dell’anno. Battesimo positivo e incoraggiante. La OPI2000 ha onorato l’impegno e dopo il secondo appuntamento non meno entusiasmante con l’europeo tra Michele Di Rocco vittorioso sul coraggioso danese Bruun e lo stuzzicante Caccia-De Donato, a distanza di tre settimana propone una terza serata, che sale ancora di valore. Domani sabato, nel teatro storico, tra Giacon e Jamoye si combatte per il mondiale Silver superleggeri, l’anticamera alla cintura iridata, mentre nei leggeri si assegna l’europeo femminile tra la Torti e la Hanadouche. Queste le punte della serata, ma la locandina riserva altri quattro incontri che pur senza assegnare cinture, non mancheranno di interessare i convenuti, che assicurano l’esaurito, anche questo un segnale importante, se consideriamo che nel recente passato, il pubblico sembrava essersi dissolto.
Luca Giacon (26-1) è un talento puro, la sua boxe è rapida e spumeggiante, possiede il pugno che lascia il segno e dopo il passaggio nei superleggeri ha ritrovato quella sicurezza che sembrava essersi smarrita contro Marsili per l’europeo nel 2013. Non è mai facile ricostruire un pugile dopo una sconfitta inattesa. I mentori di Giacon si sono impegnati niente male è sembra che ci siano riusciti. Cinque vittorie, le ultime due importanti, lo dimostrano. Adesso deve mettere il sigillo del salto di qualità, superando un rivale giovane, 23 anni, ambizioso e bravo, come il belga Steve Jamoye (16) che non ha mai conosciuto il gusto amaro della sconfitta. Nei dilettanti è stato nazionale a ha preso parte agli europei youth in Polonia nel 2009, battuto dal gallese Freddie Evans, che nel 2012 ai Giochi di Londra, conquista la medaglia d’argento. L’anno dopo passa professionista, sulle orme del fratello Stephane, deciso a raccogliere quanto gli era mancato in maglietta. Elettricista, i suoi datori di lavoro sono sportivi e gli permettono di allenarsi al meglio. Per questo impegno ha preso le ferie e non intende averle sprecate. Boxe molto similari a quella di Giacon, con un pizzico di potenza in meno e una punta di rapidità in più. Pronostico difficile ma spettacolo assicurato. 
Non meno incerta è la sfida europea al femminile, tra l’avvocato milanese Anita Torti (9-3-1) e l’emergente francese Maiva Hamadouche (6), 25 anni, poliziotta di Clichy, origini algerine, brevilinea molto ambiziosa al punto di ritenere il traguardo europeo, una tappa intermedia verso il mondiale. Lo ha detto senza incertezze nella conferenza stampa al Dixieland Cafè a Milano, evidentemente sicura di battere l’italiana. La Torti sa molto bene che questo è il match della carriera, non avendo molto spazio per una eventuale riprova, visto che pur portati splendidamente, ha 39 anni. Nel contempo la sua boxe è perfettamente in antitesi a quella della transalpina, abituata allo scambio corto. Una fighter totale, dall’indubbia potenza, se ha sempre vinto per ko. Non consideriamo l’handicap che ha disputato al massimo 4 round, semmai la differenza sta nell’abitudine ad incontri di vertice, situazione che la Torti ha affrontato, misurandosi con Nicole Boss e Delfine Persoon, le due più forti al mondo, cedendo di misura in trasferta. Sarà una faticaccia, perché l’italiana deve colpire e non farsi chiudere, impresa non facile, ma possibile. In programma, l’inedito confronto supermedi, tra Niklas Rasanen (7) un finlandese e Marko Benzon (10-9) un croato che si è fatto apprezzare la volta scorsa, impegnando Luca Podda. Per questo confronto la tv finnica trasmetterà in diretta la sfida, sempre in diretta si collegheranno le emittenti polacca, romena e francese. Italia1, manderà i due incontri titolati dopo le una della notte di domenica. Ci chiediamo quale utilità possa avere la scelta dei responsabili nei riguardi della boxe, se non l’allontanamento dei potenziali appassionati. Meglio il silenzio che questa situazione. In attesa che si muova qualcosa di nuovo e innovativo. Silvia La Notte ha un pedigree di tutto rispetto da dilettante, mondiale Kick e Thay, campionessa italiana di boxe, ha deciso di tentare la fortuna nel professionismo nei pesi mosca. Per il debutto è stata scelta la serba Mirela Barudzic (1-4). Vedremo il rendimento sui 4 round. Il romeno Catalin Paraschiveanu (6) nei medi deve confermare la fiducia che la OPI2000 gli ha dato, battendo con autorità il croato Goran Milenkovic (7-6). Vedremo anche il magentino Matteo Rondena (2) il plastico cruiser che deve crescere ad ogni incontro. Lo testa Alek Petrovic (0-3) collaudatore ideale per metterlo sulla buona strada. Si inizia alle 19.30 e non ci sarà tempo per annoiarsi. Il Teatro Principe di Viale Bligny, 52, apre alle 19.
 
Giuliano Orlando

 

 

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 GENNAIO DEL 1989

Juan Martin Coggi, argentino caro agli abruzzesi di Priminao Michele Schiavone L’argentino Juan Martin Coggi, ritenuto di origini italiane, in particolar modo di derivazione abruzzese, trov&ogra...

21/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 GENNAIO DEL 1993

Gianfranco Rosi, difesa mondiale in Francia di Priminao Michele Schiavone L’ultimo successo ottenuto nella qualità di campione del mondo da parte dell’italiano Gianfranco Rosi porta...

20/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 GENNAIO DEL 1977

Facciocchi, primo assalto al campionato italiano di Priminao Michele Schiavone La prima carta giocata dal cremonese Trento Facciocchi per il campionato italiano dei pesi medi la rivolse il 19 gennaio ...

19/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 GENNAIO DEL 1965

Morocho Hernandez campione mondiale di Priminao Michele Schiavone Il primo venezuelano campione mondiale di boxe fu Carlos Hernandez che il 18 gennaio 1965 tolse la corona dei pesi welter jr allo stat...

18/01/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, TIPPY LARKIN

Al secolo Antonio Pilleteri di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Tippy Larkin, nato con il nome di Antonio Pilleteri, è stato considerato uno dei più abili pugili italo-americani, quasi all...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 GENNAIO DEL 1981

Marvelous Marvin Hagler, prima difesa mondiale di Priminao Michele Schiavone La prima messa in gioco del titolo mondiale ‘undisputed’ dei pesi medi da parte dello statunitense Marvin Hagle...

17/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 GENNAIO DEL 1969

Roy Jones Jr emette il primo vagito di Priminao Michele Schiavone Nella città statunitense di Pensacola, Florida, il 16 gennaio 1969 vide la luce Roy Jones Jr, futuro campione di pugilato, iscr...

16/01/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 GENNAIO DEL 1954

Antonini debutta a Ginevra di Priminao Michele Schiavone Il pugile umbro Franco Antonini compì la prima trasferta estera il 15 gennaio 1954, affrontando a Ginevra, Svizzera, il francese Simon P...

15/01/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS