There are 56.654 boxer records, at least 538.580 bouts and 10.939 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

ECHI DAL PASSATO: IL 3 NOVEMBRE 1955

 

3 novembre 1955: Fred Galiana batte Ray Famechon

di Alfredo Bruno

Il Palais des Sports parigino era gremito di spettatori per vedere all’opera due grandissimi campioni come Raymond Famechon e Exuperancio “Fred” Galiana. In palio c’era il titolo europeo dei piuma, una categoria di cui Ray, ormai 31enne, era il dominatore da circa 8 anni. Una carriera durissima quella del campione francese, che arrivò per tre volte al titolo mondiale, ma fu stoppato da Willie Pep, Sandy Saddler e Percy Bassett. Lo spagnolo Galiana, 24 anni, era un emergente che aveva avuto un inizio carriera non molto brillante anche se gli si riconosceva una potenza non indifferente, infatti l’anno prima aveva subito tre sconfitte ad opera di Bonnardel, Chickaoui e Ros. Ma il 1955 fu l’anno della sua esplosione frantumando gente del calibro di Louis Carrara, Joseph Janssens, Jean Sneyers (ex campione d’Europa), e soprattutto prendendosi la rivincita su Bonnardel, frantumato in due round. Una sequenza incredibile di 15 vittorie in 10 mesi (fate un po’ voi la media di match disputata mese per mese). Ray Famechon era chiamato ad un compito difficilissimo e lo stesso organizzatore Gilbert Benaim, si era lasciato sfuggire che Ray difficilmente avrebbe superato la sesta ripresa. Non la pensavano così i suoi numerosi sostenitori, che confidavano soprattutto nella difficoltà per Galiana a rientrare nel peso, visto che combatteva preferibilmente tra i leggeri, categoria di cui era campione spagnolo.
Di fronte erano due pugili dalle caratteristiche completamente differenti: Galiana aveva una scherma elegante (lo chiamavano Matador), la stoccata secca e precisa, mentre Famechon, braccia lunghissime, aveva una boxe esteticamente meno bella, ma terribilmente efficace, viste le sue numerose vittorie prima del limite. Il dramma avvenne subito al primo round quando un montante sporco squarciò il sopracciglio del campione, che sanguinò abbondantemente tanto che il volto divenne una maschera. La fragilità dei suoi sopraccigli era nota, un handicap che aveva condizionato i suoi match con Loi, Bassett, Sneyers, Saddler. Il match si fece subito cruento: Famechon assalì lo spagnolo che lo aspettava al varco coi suoi micidiali colpi d’incontro. Alla quarta ripresa gli spettatori ebbero l’illusione che il francese ce l’avrebbe fatta. Ma nei round seguenti il viso coperto di sangue per le ferite inflitte dai colpi di Galiana dava l’ineluttabile idea di una sconfitta prossima. Alla fine del sesto round, una frazione prima del suono del gong, Famechon si avviò al proprio angolo con un gesto sconsolato, ma al settimo era già pronto a vendere cara la pelle. L’arbitro, il signor Avrutschenko, a sorpresa alzò il braccio di Galiana prendendo a pretesto che il manager Coletta era rimasto sul ring un paio di secondi più del dovuto quando aveva suonato il gong. Sul cartellino apparve un inspiegabile abbandono alla sesta, mentre forse sarebbe stato più giusto il kot alla settima ripresa. Con molta probabilità se il match fosse proseguito Galiana avrebbe vinto ugualmente e forse pure prima del limite, ma il dubbio rimase. Dopo questo match Ray Famechon non fu più lui e accusò problemi alla vista. Si ritirò nel 1956 con un record di + 100, 37 per ko, = 3, - 17. Il francese non ebbe molta fortuna nella vita e morì povero, forse suicida, a 54 anni.
Galiana dopo la conquista del titolo europeo dei piuma, provò la scalata tra i leggeri, dove trovò a sbarrargli la strada un grande Duilio Loi. Dal 1957 si trasferì in Argentina e smise di combattere nel 1959 da peso welter con un record di 154 successi (90 per ko), 22 sconfitte e 13 pareggi). Se ne è andato nel 2005 a causa dell’Alzheimer.

 

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 9 GENNAIO DEL 1966

Renato Galli battuto da Felix Brami di Alfredo Bruno Il 9 gennaio 1966 al Central Sporting Club di Parigi Renato Galli doveva affrontare il tunisino Felix Brami che molti pronosticavano come futuro campione europeo...

09/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 6 GENNAIO DEL 1956

Altidoro Polidori batte Boby Ros di Alfredo Bruno Il 6 gennaio 1956 a Grosseto Altidoro Polidori, campione italiano dei piuma, superava dopo un entusiasmante match lo spagnolo Boby Ros. Polidori campione dal 1953 c...

06/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 5 GENNAIO DEL 1966

Pari tra Melissano e De Jesus di Alfredo Bruno Il 5 gennaio 1966 la Polisportiva Comunale Riccionese in collaborazione con il Moto-Club "Berardi" organizzava al cinema teatro di Riccione una mista accolta con ent...

05/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 2 GENNAIO DEL 1964

Ciro Patronelli batte Marcello Santucci di Alfredo Bruno l 2 gennaio 1964 il Palasport di Pesaro aprì i battenti per un’ambiziosa mista organizzata dalla Moto Benelli. La riunione in prati...

02/01/2020

UN GIORNO COME OGGI, IL 30 DICEMBRE DEL 1961

Felice Becco batte Louis Oberto di Alfredo Bruno Il 30 dicembre 1961 la boxe sembra non voler andare in ferie presentando a Genova un’interessante riunione mista. La giornata piovosa non impedirà ad un...

30/12/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 29 DICEMBRE DEL 1955

Angelo Brisci batte Alvaro Strina di Alfredo Bruno Il 29 dicembre 1955 al Monteverdi di La Spezia, alla presenza di circa 5mila spettatori come contorno al clou che vedeva di fronte Bruno Visintin e Franco Antonini in un m...

29/12/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 28 DICEMBRE DEL 1986

Guido Trane batte Cesare Di Benedetto di Alfredo Bruno Il 28 dicembre 1986 a Capo d’Orlando Guido Trane, fresco campione dei massimi, concedeva la rivincita a Cesare Di Benedetto, un gigante di oltre due metr...

28/12/2019

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 DICEMBRE DEL 1955

Federico Friso batte Giorgio Milan di Alfredo Bruno Il 22 dicembre 1955 a Genova il quasi debuttante Federico Friso si sbarazzava in due riprese di Giorgio Milan. Boxrec certifica la soluzione in un round, ma sul B...

22/12/2019

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS