There are 54.971 boxer records, at least 535.570 bouts and 10.311 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

NULLA DI FATTO TRA PETRUCCI E BUNDU

 

PARI TECNICO DECISO ALL'OTTAVA RIPRESA

 
La sfida tra gli imbattuti italiani Daniele Petrucci e Leonard Bundu, andata in scena nello stadio del tennis al Foro Italico in Roma la sera del 25 giugno, ha sancito un sostanziale equilibrio di valori tra i due combattenti. Nell'ottavo round il match è stato fermato dall'arbitro inglese Howard John Foster perché una vistosa protuberanza alla fronte di Bundu ha richiesto l'intervento del medico che ha deciso lo stop. La regola dell'EBU ha portato il supervisore alla lettura dei cartellini per conoscre il verdetto. Il rapporto del supervisore EBU Antonio Del Greco sui cartellini dei tre giudici italiani Luigi Muratore, Pierluigi Poppi e Giuseppe Quartarone ha proclamato il verdetto di parità tecnica.
Nulla di fatto dunque per la rivendicata supremazia e per l'assegnazione della vacante cintura EBU dei pesi welter.
Così entrambi devono archiviare la prima esperienza continentale. Nel 2007 Petrucci conobbe lo stesso risultato nel primo tentativo di conquistare la vacante cintura dell'Unione europea. L'anno seguente riuscì nell'impresa a spese dell'inglese Craig Watson.
Lo stesso obiettivo è stato centrato da Bundu al primo tentativo nel 2009 dopo la rinuncia di Petrucci.
Sotto gli occhi attenti di oltre 10mila spettatori presenti sugli spalti del Foro Italico i due pugili, senza tradire alcuna emozione, si sono affrontati con determinazione dal primo suono del gong. Petrucci, kg 66.300, ha fatto leva su appropriati e tempestivi spostamenti sul tronco per evitare le serie veloci di Bundu, kg 66.300.
Il romano ha trovato lo spazio per infilare un montante destro seguito da un gancio sinistro. Poi la violenza ha preso posto al tatticismo ed il match si è infiammato per uno spettacolo degno della sfida messa in campo. Nel frattempo Bundu ha messo in atto la sua capacità di cambiare guardia, altra peculiare qualità del fiorentino di adozione.
L’affascinante scambio di colpi è proseguito nella seconda ripresa segnata da un infortunio occorso a Bundu che, intento ad attaccare, ha scontrato la testa con Petrucci, impegnato a difendersi con movimenti sul tronco. La parte destra della fronte di Bundu ha mostrato l’effetto dell’impatto con una vistosa tumefazione.
Bundu non si è lasciato condizionare dall’accidente che gli è capitato ed ha cotinuato a mulinare colpi, veloci e da manuale, vibrati mentre perseverava con il cambio della guardia. Petrucci gli ha contrapposto un bagaglio di esperienza capace di bilanciare il rendimento.
Mentre montava l’enfiagione sulla fronte di Bundu accresceva il ritmo del match che si guadagnava la reputazione e la fama di un titolo continentale con le lettere maiuscole.
Nella sesta ripresa Petrucci ha toccato il tappeto ma si è trattato di un’accidentale scivolata riconosciuta anche dall’arbitro.
Con alterna prevalenza di equanime valore, il confronto è andato avanti fino all’anticipata conclusione dell’ottavo round, quando entrambi i pugili non mostravano ancora rilasciamenti fisici.
La condizione atletica denonata fino a quel momento confermava il presagio della vigilia derivato dal peso fatto registrare il giorno prima della gara, frutto di un accurato allenamento e di una certosina preparazione psico-fisica.
I due pugili hanno lasciato il teatro della competizione da invitti. Il 30enne “Bucetto” Petrucci, romano de Roma, ha registrato il secondo pareggio tecnico a fronte di 18 vittorie (10 prima del limite). Pure il 36enne Bundu, originario della Sierra Leone, ha riportato il secondo pareggio tecnico contro 24 successi (7 prima del limite).
 
 
Tra Bundu e Petrucci nessun vincitore
 
Al Foro Italico di Roma, l'Europeo dei welter finisce con il match sospeso all'ottava round per le conseguenze di una testata subita dal pugile originario della Sierra Leone. La lettura dei cartellini evidenzia una opinabile parità, ed ora tra le ipotesi c'è quella concreta della rivincita
 

 
Roma: la notte di Bundu finisce in parità
 
 
 
Pugilato: Campionato europeo, sospeso l'incontro di Leonard Bundu
 
 
 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 OTTOBRE DEL 1984

Mike McCallum, tre corone iridate di Priminao Michele Schiavone Dagli anni ’80 del secolo passato si è assistito alla crescita del numero di pugili che hanno voluto superare i primati di ...

19/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 OTTOBRE DEL 1968

Vittorio Saraudi sconfigge Giovanni Biancardi di Priminao Michele Schiavone Il terzo campione italiano di Civitavecchia fu Vittorio Saraudi, figlio di Carlo, precursore del pugilato nella città...

18/10/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE BELLOISE

Al secolo Michele Belloise di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore La famiglia Belloise ebbe dieci figli, quattro femmine e sei maschi. Di questi tre divennero pugili: Mike, Steve e Sal. Gli ultimi ...

18/10/2017

ADDIO A WALTER CEVOLI

GRANDE CAMPIONE RIMINESE di Alfredo Bruno Un altro lutto ha colpito la boxe italiana. A Rimini ieri si è spento, all’età di 59 anni, Walter Cevoli, che fu campione italiano dei mediomassimi negl...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 OTTOBRE DEL 1986

Jacobsen, un danese che fece la differenza di Priminao Michele Schiavone La storia pugilistica della Danimarca, anche se scritta da pochi pugili rispetto al maggior numero dei colleghi di altre nazi...

17/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 OTTOBRE DEL 1964

La rivincita di Serti su Mastellaro di Priminao Michele Schiavone Uno dei pochi pugili che conquistarono il titolo italiano per la prima volta, al secondo tentativo, dopo aver perduto la cintura europ...

16/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 OTTOBRE DEL 1969

Carmelo Coscia, un campione di lungo corso di Priminao Michele Schiavone Uno di quei pugili che si spesero a lungo prima di arrivare all’appuntamento con il campionato italiano professionistico ...

15/10/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 OTTOBRE DEL 1983

A Milano, un programma, tre titoli di Priminao Michele Schiavone Quando il capoluogo lombardo poteva essere definito un baluardo dell’organizzazione pugilistica italiana, il promoter milanese Eg...

14/10/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI