There are 55.051 boxer records, at least 536.133 bouts and 10.670 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

MORA E MOSLEY APPAIATI, ALVAREZ DOMINATORE


Shane Mosley è tornato a calcare il ring dello Staples Center di Los Angeles in California dove nel gennaio del 2009 aveva strappato la cintura WBA dei pesi welter al messicano Antonio Margarito. La ha fatto ritornando a competere al limite dei pesi superwelter contro il conterraneo californiano Sergio Mora, ex titolare WBC delle 154 libbre. Quest’ultimo ha dovuto versare il 20% della sua borsa perché alle operazioni di peso ha fatto registrare un eccesso di 3 libbre. Poi è andato addirittura sotto di mezza libbra (circa 200 grammi) rispetto a Mosley. Così Mora ha perduto 60.000 dollari su 300.000 di borsa pattuita.
Il 18 settembre, di fronte ad oltre 13mila spettatori, la prestazione di Mosley è apparsa un po’ appannata rispetto alla infuocata performance dell’anno scorso.
Comunque, dopo una prima ripresa di studio, è stato Mosley a prendere una tiepida iniziativa. Mora è rimasto alquanto inattivo con l’intento di scaldarsi bene prima di entrare nel vivo del match. Il pubblico presente in sala ha disapprovato il comportamento dei due.
Solo dopo questa calorosa sollecitazione esterna ai protagonisti Mora ha preso a muovere le braccia. Così Mosley ha aumentato il suo ritmo ed il match si è animato a partire dalla quarta ripresa, momento in cui Mora ha riportato una ferita sull’occhio destro per lo scontro involontario delle teste.
Mora ha usato molto i colpi al tronco ed i ganci sinistri alla testa mentre Mosley ha risposto con fendenti di rimessa sui quali primeggiavano i diretti destri.
Col passare delle riprese il ritmo e l’agonismo sono aumentati raggiungendo l’apoteosi nelle ultime frazioni.
Al termine delle dodici riprese dirette dall’arbitro Pat Russell il risultato scaturito dalla terna giudicante è stato di parità. David Denkin ha espresso il vantaggio per Mosley con 116-112 mentre Kermit Bayless ha manifestato la superiorità di Mora con 115-113. Ha messo tutti d’accordo Lou Moret che ha totalizzato il risultato nullo con 114-114.
Mosley ha dichiarato che l’avversario, definito un medio che è sceso nella divisione inferiore, ha usato molto le gambe per stare lontano dalla traiettoria dei suoi colpi per poi legare a corta distanza. Ha ricordato che Mora non ha un pungo pesante. Poi ha aggiunto che per lui sarebbe meglio misurarsi con un suo pari peso, ricordando il desiderio di affrontare nuovamente Miguel Cotto, dal quale è stato sconfitto nel 2007 per il titolo WBA delle 147 libbre.
Il 39enne Mosley, di Pomona in California, in 17 anni di carriera ha pareggiato per la prima volta dopo 46 successi (39 prima de limite) e 6 sconfitte tutte finite ai punti.
Mora ha asserito che meritava la vittoria. Non ha voluto affondare i colpi perché ha molto rispetto di Mosley. Ha poi detto di riconoscere la sua testardaggine perché, se avesse seguito i suggerimenti dei suoi uomini d’angolo, avrebbe picchiato con maggiore convinzione per affermare meglio la sua superiorità. Ha concluso dicendo che una rivincita sarebbe auspicabile.
Il 29enne Mora, californiano di Pomona, in dieci anni di attività a torso nudo ha conseguito il secondo verdetto di parità a fronte di 22 trionfi (6 anzitempo) ed 1 sconfitta rimediata contro il compianto Vernon Forrest (assassinato nel 2009), superato in precedenza.
 
Il 20enne messicano Saul Alvarez, conosciuto dai suoi ammiratori come Canelo, ha fatto un altro passo avanti nel percorso di avvicinamento alla chance iridata che, certamente non tarderà ad arrivare, il WBC dovrà riconoscergli, distruggendo l’argentino Carlos Baldomir, ex campione WBC dei pesi welter.
Alvarez ha iniziato in confronto ad un ritmo sostenuto con l’intento di stravolgere ogni piano tattico del sudamericano.
Il messicano ha forzato subito la guardia dell’argentino entrando con poderosi colpi alla testa. Baldomir ha retto bene le prime folate ed ha risposto con determinazione, ma la sua potenza è nettamente inferiore alla polvere esplosiva che porta il messicano.
Mentre l’argentino è apparso più preciso ma ha potuto portare meno colpi, il messicano ha scagliato molti più pugni, oltremodo pesanti ed offensivi.
Nella sesta ripresa Baldomir è apparso più confidenziale scambiando serie con maggiore fiducia. Poi un insidioso gancio sinistro portato da Canelo alla tempia dell’argentino ha causato la sua caduta in avanti. Baldomir ha cercato di riportarsi in posizione verticale ma l’arbitro Jose Cobian ha fermato il match. Mancavano solo due secondi alla fine del sesto assalto.
L’imbattuto Alvarez ha lasciato l’arena con il record di 34 trionfi (26 prima del limite) contro 1 pareggio e la cintura WBC Silver dei pesi superwelter, inaugurata due mesi prima a spese di un altro argentino, Luciano Cuello, fermato pure nel sesto tempo.
Ora il 39enne Baldomir, 45-13-6 (14), dovrebbe scrivere la parola fine, per evitare di vanificare una brillante carriera professionistica durata 17 anni, piena di successi e soddisfazioni guadagnati in diversi continenti.
 
 
La parata dei pugili di rango è continuata, anche se lo spettacolo di ciascun match è stato breve. Non per la squilibrio degli avversari ma per la maggiore potenza espressa sul quadrato.
 
Il 30enne messicano Daniel Ponce de Leon, già titolare WBO dei pesi supergallo spera di avere la chance tra i pesi piuma dopo aver fulminato il 25enne texano Antonio Escalante, approdato pure lui nella categoria superiore dopo una lunga militanza nella divisione più leggera.
Nelle prime due riprese il messicano ha saputo controllare l’avversario. Nella frazione successiva le azioni di rimessa di Escalante sono apparse più efficaci per cui il mancino Ponce de Leon è passato a forza i tempi.
Negli scambi la potenza del messicano ha fatto la differenza ed una sua combinazione alla testa ha fatto cadere l’avversario. L’arbitro Tony Crebs non ha esitato a fermare il match. Erano trascorsi 2:40 della terza ripresa.
Il potente Ponce de Leon passa il turno con il record di 40-2-0 (33), mentre Escalante registra il record di 24-3-0 (15).
 
Anche Victor Ortiz, pure guardia destra, ha chiuso la sua esibizione nel terzo round. Il verdetto è arrivato quando erano trascorsi 45 secondi dall’avvio della ripresa, dopo che il 23enne californiano ha spento le lampadine a Vivian Harris, 32enne della Guyana ex campione WBA delle 140 libbre.
L’incontro si è avviato con la cautela di entrambi i contendenti.
Passata la fase di studio, Ortiz è entrato nel vivo del confronto nel secondo round, provocando tre atterramenti all’avversario che ha avuto il merito di rimettersi sempre in piedi. La prima caduta è dipesa dal gancio sinistro al mento, il secondo capitombolo è arrivato sul gancio destro mentre il terzo crollo è stato causa di un altro gancio sinistro.
Nel terzo tempo Harris ha cercato di combattere diversamente, provando ad incrociare Ortiz dall’esterno. La nuova strategia è finita su una perfetta serie portata dal californiano con la mano destra, iniziata con il gancio alla testa e conclusa con il montante al mento. Harris è franato nuovamente e l’arbitro Raul Caiz Sr ha detto basta.
Così Ortiz ha messo in fila il terzo ex campione mondiale dopo Carlos Maussa (WBA superleggeri) e Nate Campbell (plurititolato dei leggeri) e vanta ora il record di 28 vittorie (22 prima del limite), 2 sconfitte ed 1 pareggio. Il nuovo record di
Dopo il match Harris, 29-5-1-1 NC (19), è stato portato in ospedale per un sospetta frattura alla mascella.
 
Kaliesha West è la campionessa WBO dei pesi gallo. La 22enne californiana di Moreno Valley si è fregiata della cintura dopo aver sconfitto la 23enne connazionale Angel Gladney. Il risultato è arrivato a 0:59 della settima ripresa quando West ha fatto cadere al tappeto l’avversaria con un gancio sinistro alla testa. Gladney si è rialzata per superare il conteggio, ma ha dimostrato di essere instabile sulle gambe, dando all’arbitro Raul Caiz Sr la giusta motivazione per fermare il confronto.
West ha portato il record a 13-1-2 (4) mentre Gladney mostra uno più modesto con 5-3-1 (4).
 
Altri risultati:
Welter, Keith Thurman V TKO 3 Quandray Robertson, Frankie Gomez V KO 3 Ricardo Calazada;
Superleggeri, Sharif Bogere V TKO 2 Julian Rodriguez;
Leggeri, David Rodela PARI 6 Juan Montiel;
Piuma, Erick Arreola V PT 4 Missael Nunez.
 

Archive

L'ULTIMO SALUTO A MANZARO

Morto dopo lunga malattia di Primiano Michele Schiavone Luglio 2018 – L’ex pugile professionista Antonio Manzaro, deceduto nella mattina del 3 luglio dopo molte sofferenze, ha avuto l’estremo omag...

18/07/2018

ADDIO A GIANCARLO DI MANNO

Terracina in lutto per la scomparsa di Giancarlo Di Manno di Alfredo Bruno La boxe di Terracina perde un altro dei suoi grandi protagonisti. Giancarlo Di Manno se ne è andato all’et&agrav...

07/07/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MIKE ROSSMANN

Al secolo Alberto Del Piano di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Nato a Turnesville nel New Jersey l’1 Luglio 1955 da padre calabrese, che gli fece anche da manager, e da madre ebrea dalla ...

23/06/2018

ADDIO A FRANCO ZURLO

Morto a 77 anni compiuti di Primiano Michele Schiavone Lunedì 18 giugno 2018 – Dopo una breve malattia è venuto a mancare il più rappresentativo esponente del pugilato brindisino, F...

18/06/2018

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, WILLIE PASTRANO

Al secolo William Raleigh Pastrano di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Era nato il 27 novembre 1935 a Miami in Florida, dove trascorse gran parte della sua vita. Era poco più che un bam...

10/06/2018

UN GIORNO COME OGGI, L'1 GIUGNO DEL 1974

Emili batte Masala sulla via del tricolore di Priminao Michele Schiavone Il segno dei tempi che il pugilato italiano sta vivendo, connesso ai suoi mutamenti, fornisce la stima del suo valore intrinsec...

01/06/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 31 MAGGIO DEL 1961

Angelo Favari, aspettative senza fiducia di Priminao Michele Schiavone ono stati tanti i pugili che non hanno creduto fino in fondo nei propri mezzi ed hanno lasciato l’attività senza spe...

31/05/2018

UN GIORNO COME OGGI, IL 30 MAGGIO DEL 1956

Umberto Vernaglione alla vigilia del titolo italiano di Priminao Michele Schiavone Il pugilato di Taranto è stato sempre un valido serbatoio per la boxe nazionale. Negli anni '50 si fece largo ...

30/05/2018

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS