There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.355 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

CELEBRATA LA XXIII CONVENTION WBO

 
(Francisco "Paco" Valcarcel, presidente WBO)
 
La XXIII Convention della WBO si è tenuta con esito nell’Hotel Caribe di Cartagena de Indias in Colombia. Il presidente Francisco “Paco” Valcarcel ha aperto i lavori con l’approvazione dei verbali redatti sulla precedente assemblea annuale tenutasi a Budapest in Ungheria.
Il presidente della Federazione colombiana di pugilato Julio Torres è intervenuto ricordando i campioni WBO di nazionalità colombiana ed il ruolo che i colombiani hanno svolto nella storia del pugilato mondiale.
Dopo si è entrati nel vivo dei lavori assembleari ed il primo a relazionare è stato Mark Reels. Questi ha riferito che nel 2010 si sono svolti 22 campionati NABO. Il relatore ha ricordato che sono migliorati i confronti in termini di qualità perché gli organizzatori guardano di buon grado alla sigla portoricana. Reels ha poi relazionato sui titoli NABO Youth definendoli ancora “poppanti”. Dal 2009 si sono svolti solo 4 campionati.
Per l’Europa ha preso la parola Istvan Kovacs, vice-presidente per l’area europea, che ha ricordato i numeri dei campionati WBO svoltisi in nel vecchio continente: 20 mondiali e 17 tra WBO European e Intercontinental.
Poi è toccato il turno ad Andrew Smalle, vice-presidente per l’Africa, che ha tradotto in cifre la presenza WBO nel continente africano. Sono stati 50 i combattimenti continentali controllati dalla WBO.
Edoardo Ceccoli, in rappresentanza dei campionati WBO Intercontinental, ha detto che vi è stata una contrazione delle dispute programmate a causa di molte defezioni intervenute dopo. Il calo è stato del 50% rispetto all’anno precedente. Istvan Kovacs è intervenuto dicendo che su tredici confronti intercontinentali ben dodici hanno avuto luogo in Europa. Mark Reels ha posto l’accento sulla mancanza della TV ha contribuito alla riduzione dei combattimenti.
Il presidente Valcarcel ha presentato il britannico Dennis Gilmartin, ex collaboratore dell’organizzatore Frank Warren, da poco stabilitosi nel Galles, come nuovo collaboratore inserito nell’organico dei campionati WBO Intercontinental, con l’intento di far volare nuovamente la loro attività. Sembra alquanto bizzarra questa decisione se si considera che durante la Convention Gilmartin ha raccomandato pugili per le classifiche in nome e per conto di Frank Warren.
Markus Aslani si è speso in ordine ai campionati femminili ricordando che la WBO ha controllato complessivamente 21 combattimenti. Si deve lavorano molto per vincere le resistenze delle TV, ha aggiunto, ma si può ben sperare per il futuro. Ha espresso alcune osservazioni sul fatto che l’IBF non ancora promuove il pugilato femminile. Richiamando l’attenzione sulla circostanza che l’WIBF costa poco e lavora molto, ha ritenuto di precisare che la WBO ha la credibilità giusta per affermare il ruolo dei propri campionati femminili.
Sono seguiti gli interventi di Leon P. Panoncillo, vice presidente per la regione Asia Pacific che ha riportato in cifre l’evoluzione della presenza WBO nell’area asiatica ed euro-asiatica della Russia. Sono state ben 30 i campionati regionali targati WBO.
Poi Danny Leigh ha rammentato che sul complessivo numero ricordato da Panoncillo ben 24 sono ricaduti sotto la sua giurisdizione australiana, di cui 17 in Australia ed 8 in Nuova Zelanda.
Per i campionati WBO Latino ha parlato Jorge Molina, vice-presidente per il continente sudamericano, riportando i numeri che hanno caratterizzato gli ultimi dodici mesi (agosto 2009-ottobre 2010). Su 36 confronti 18 si sono disputati in Argentina, 11 si sono combattuti in Brasile e 7 negli Stati Uniti.
John Duggan ha relazionato circa i rapporti intercorsi con il cinese Zhang Tao, vice-presidente WBO per la Cina, ponendo l’accento sull’evoluzione del progetto del World Boxing Center da tenersi a Tianjing in Cina che dovrebbe aprire i battenti nel prossimo aprile. Ha poi ricordato, benché ad oggi non vi è alcun cinese in grado di competere per un titolo iridato, il disegno di aprire un ufficio WBO a Pechino per seguire lo sviluppo che la WBO potrà avere in China. Il relatore Duggan ha affermato che il governo cinese supporta la realizzazione del progettato WBO World Boxing Center. Ha chiuso il suo intervento fornendo la speranza che nel 2011 il ricordato Tianjing Center possa ospitare un campionato mondiale WBO.
I lavori si sono svolti tra la proiezione di video commemorativi e filmati sui programmi di natura sociale svolti dalla WBO nei diversi paesi, a favore dei bambini, dei meno abbienti e contro l’uso della droga.
Il presidente Valcarcel ha relazionato sulla complessiva attività dell’ente mondiale, riassumendo le attività minori, ed ampliando l’intervento sulla prestigiosa funzione svolta nel mondo dalla WBO.
Come ogni appuntamento internazionale che si rispetti è arrivato poi il momento dei riconoscimento ufficiali che la WBO ha tributato a coloro che hanno fatto crescere in statura ed importanza l’organismo mondiale.
Promoter dell’anno per la WBO Asia-Pacific è stato eletto Pariyahorn Ratanasuiban mentre lo stesso riconoscimento è stato attribuito a Sammy Gello-Ani per la WBO Oriental. Per entrambi li ha ricevuti Leon Panoncillo che poi li girerà ai due beneficiari, assenti a Cartagena.
Altre targhe sono state assegnate a Tim Bradley, consegnata per lui a Gary Shaw, a Cecilia Braekhus e Marco Huck, data per loro nelle mani di Chris Meyer di Sauerland Events.
Per l’Africa un elogio con targa ricordo è andato a Nestor Tobias, promoter della Namibia. La placca è stata ritirata da Andrew Smale.
 
(Luis A. Perez, Chairman WBO Ratings Committee)
 
La parte più interessante dell’appuntamento annuale è giunta nella giornata finale, quando il presidente Valcarcel ha dato voce alle richieste dei managers e promoters intervenuti alla Convention per rivisitare le classifiche mondiali.
Pesi Massimi. Wladimir Klitschko ha nove mesi di tempo per pianificare la difesa ufficiale. Nel frattempo molti vogliono avvicinarsi alle posizioni più a ridosso della sua prominente postazione. Gary Shaw ha proposto il posizionamento tra i primi cinque del neo-massimo Antonio Tarver. Per Golden Boy Promotions il delegato Eric Gomez ha chiesto l’ingresso nella classifica mondiale di Seth Mitchell. Crhis Meyer di Sauerland Events ha domandato di elevare la posizione del classificato Roberto Helenius, ricordando che ha sconfitto prima del limite un ex campione come Lamon Brewster. Sono arrivate richieste di inclusione anche a favore di Juan Carlos Gomez e Chauncy Welliver.
Pesi Massimi-Leggeri. Gary Shaw ha osservato che l’imbattuto nigeriano Lateef Kayode, titolare NABO, possa occupare laseconda posizione della classifica. Tom Loeffler di K-2 Promotions ha chiesto di considerare Ola Afolabi.
Pesi Mediomassimi. Il campione Juergen Braehmer dispone di 120 giorni prima di affrontare il numero 1 della classifica Nathan Cleverly. Il britannico Dennis Gilmartin, in rappresentanza di Frank Warren, ha parlato di Tony Bellew. Richieste di spinte in avanti sono arrivate per Marcus De Oliveira, campione WBO Latino ed il tedesco Dustin Dirks.
Pesi Supermedi. Eric Gomez ha chiesto la riqualificazione per Librado Andrade mentre l’argentino Mario Margossian ha usato parole convincenti per il connazionale Pablo Farias, campione WBO Latino. Dennis Gilmartin ha domandato di elevare la posizione dell’inglese Paul Smith.
Pesi Medi. Eric Gomez, Jerry Bolin e Art Pelullo hanno discusso sull’opzione di una difesa da parte del campione Dmitry Pirog, concedendogli una estensione di 160 giorni per una difesa. Gary Shaw, parlando in nome di Lou Di Bella, ha usato argomenti per riqualificare Lujan Simon e a favore di Peter Manfredo, eliminato dalla classificazione.
Pesi Superwelter. Eric Gomez ha chiesto di classificare James Kirkland ed Erislany Lara. Altri si sono spesi per il campione europeo Lukas Konecny, per il brasiliano Mike Miranda, titolare WBO Latino, per l’ucraino Sherzod Husanov. Tom Loeffler di K-2 Promotions ha chiesto di rivedere la posizione dell’ucraino Zaurbek Baysangurov.
Pesi Welter. Eric Gomez ha annunciato che Paul Malignaggi continuerà a combattere tra i pesi welter ed ha chiesto la classificazione nella nuova categoria. Osservazioni sono arrivate a favore dell’uzbeko Vitaly Demyaneko e del romeno-canadese JoJo Dan. L’organizzatore australiano Fidel Turel ha parlato per Samuel Colomban, campione WBO Oriental, dichiarando anche la disponibilità del suo pugile ad affrontare chiunque classificato tra i primi dieci.
Pesi Superleggeri. Gary Shaw ha chiesto l’autorizzazione a realizzare l’unificazione tra il suo campione Tim Bradley e Devon Alexander, titolare WBC e IBF. Poi ha argomentato a favore di Tim Coleman ritenendolo pronto ad affrontare chiunque tra i primi cinque. Poi, in rappresentanza di Lou Di Bella si è espresso a favore di Breidis Prescott ricordando la vittoria del colombiano su Amir Khan. Argomenti per Demetrius Hopkins e Josito Lopez sono arrivati da parte di Alex Camponovo della Thompson Boxing. Dennis Gilmartin ha informato che Gavin Reese combatterà tra i pesi leggeri (è sfidante ufficiale EBU) ed ha chiesto di passare il gallese nella categoria inferiore. Ha quindi chiesto di considerare al suo posto Lenny Daws. Il promoter australiano Fidel Turel ha chiesto maggiore considerazione per Lance Gostelow e Steve Wills.
Pesi Leggeri. Dennis Gilmartin ha reiterato la richiesta per Gavin Reese di essere classificato tra i pesi leggeri. Eric Gomez si è fatto avanti per Nate Campbell e Sharif Bogere.
Pesi Superpiuma. Eric Gomez ha proposto un incontro eliminatorio tra Eloy Perez, classificato al secondo posto ed il numero uno Terdsak Jandaeng. Dennis Gilmartin si è adoperato per Paul Appleby al fine di averlo apposto al campione Ricky Burns nella prima sfida mondiale tra due scozzesi
Pesi Piuma. Eric Gomez ha chiesto la posizione numero 1 per Daniel Ponce De Leon. Dennis Gilmartin ha chiesto di considerare il record di Steven Smith mentre il messicano Hector Garcia si è rivolto a favore di Rafael Guzman e Nery Saguillan.
Pesi Supergallo. Il passaggio nella nuova categoria da parte di Chris Avalos, ex campione NABO dei pesi gallo, è oggetto di una formale richiesta di classificazione.
Pesi Gallo. Il campione mondiale Fernando Montiel è rimasto vittima di un incidente con la motocicletta. Il certificato medico dichiarerà la prognosi che permetterà all’ente di definire la decisione sul caso. Nel frattempo il promoter Zabala Jr ha dichiarato la disponibilità di William Gonzalez a disputare il titolo interim. Ha pure avanzato l’ipotesi di vederlo combattere il 18 dicembre prossimo a Managua in occasione della riunione pugilistica che sarà allestita in onore del compianto Alexis Arguello. Sono state avanzate sollecitazioni per William Prado, Hugo Ruiz e Pungluasang Sor Singyu.
Pesi Supermosca. Sono arrivate richieste per rivedere le posizioni di Roberto Sosa e William Urina.
Pesi Mosca. La situazione deve essere verificata fino in fondo perché sembra che il campione minimosca Ramon Garcia voglia salire di categoria. Se così fosse Garcia andrebbe ad insidiare la posizione n. 1 di Brian Viloria.
Pesi Minimosca. In attesa delle decisioni di Ramon Garcia, l’incontro tra Jesus Geles ed Omar Soto incoronerà il campione interim.
Pesi Paglia. Anche questa categoria avrà il suo campione interim dopo lo scontro tra Raul Garcia e Luis De La Rosa.
 
(Luis Batista-Salas, Chairman Championship Committee e "Paco" Valvarcel)
 
La WBO ha calato il sipario sulla 23ma edizione dando l’appuntamento alla XXIV Convention in Porto Rico. Il Presidente ha spiegato le ragioni che lo hanno portato ad assecondare la richiesta dei fratelli Peter ed Ivan Rivera della società organizzatrice PR Best Boxing, poi approvata da tutti i convenuti all’assemblea mondiale. I fratelli Rivera hanno voluto portare la Convention del 2011 in Porto Rico per celebrare i dieci anni di attività della loro impresa.
 
 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 NOVEMBRE DEL 1977

Azevedo pareggia con Backus di Priminao Michele Schiavone Il 19 novembre 1977 l’ex campione mondiale dei pesi welter Billy Backus, guardia destra originario di Canastota, New York, e nipote del ...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 13 NOVEMBRE DEL 1977

Giancarlo Usai batte Vincenzo Quero a Rimini di Priminao Michele Schiavone La seconda stagione come campione italiano dei pesi leggeri del sardo Giancarlo Usai fu proficua rispetto alla precedente, qu...

13/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 12 NOVEMBRE DEL 1949

Belardinelli batte Fattori per il titolo di Priminao Michele Schiavone Il 12 novembre 1949, nella sua Roma, il campione italiano dei pesi mosca Otello Belardinelli difese per la prima volta la sua cin...

12/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS