There are 54.990 boxer records, at least 535.762 bouts and 10.357 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

FROCH DOMINATORE
 
HARTWALL ARENA, HELSINKI, FINLANDIA
SAUERLAND EVENT (Wilfreid Suerland)
HENNESY SPORTS (Mick Hennessy) – P3 BOXING OY (Pekka Maki)
 
FROCH DOMINATORE
 
Il “Cobra” Carl Froch ha zittito tutti, sia gli scettici che lo volevano ormai relegato ad un ruolo da comprimario dopo la sconfitta impostagli dal danese Mikkel Kessler, sia l’avversario di turno nel torneo Super Six dei pesi supermedi, il “King” tedesco di origine armena Arthur Abraham, nella sfida fissata per la sera del 27 novembre e valida per il vacante titolo WBC delle 168 libbre.
Il 33enne Froch, inglese di Nottingham, ha fatto le cose così bene che è arrivato al traguardo delle 12 riprese con un risultato sorprendente: vittoria unanime con ampio vantaggio segnato da un massimo di 12 ad un minino di 10 punti di distacco. I giudici Max DeLuca e Oren Shellenberger hanno sommato ciascuno 120-108 mentre Burt A. Clements ha totalizzato 119-109. Arbitro del match Frank Garza.
Un verdetto come quello guadagnatosi da Froch in Finlandia lascia poco al racconto. Il dominio del britannico è stato indiscusso e l’incapacità di Abraham a riequilibrare il confronto è apparsa assoluta.
Froch si è esposto subito con il suo diretto sinistro, favorito anche da un lento avversario che, come al solito stenta a carburare nelle prime riprese.
Con il passare dei minuti Froch ha intensificato le sue azioni a due mani. Un più riscaldato Abraham ha iniziato a rispondere agli attacchi del suo opponente, senza però eguagliare la sua velocità di esecuzione.
Ripresa dopo ripresa il match si è ravvivato perché il tedesco ha cercato di tagliare la strada all’abile avversario. Froch ha continuato a colpire e muoversi rapidamente per evitare il pericoloso scontro frontale, lasciando al tedesco solo l’iniziativa delle intenzioni.
Il confronto proseguiva a senso unico con l’inglese che appariva sempre gigante di fronte ad un pugile di rango mondiale che appariva però balbuziente.
L’incitamento fino all’offesa dell’allenatore tedesco Ulli Wegner non è riuscito a cambiare la fisionomia del match perché, come ha asserito Abraham <<L’inglese è stato migliore. Questo non era il mio giorno.>>. Infatti al termine del combattimento Abraham è apparso visibilmente stanco.
Nella serata storta tutte le qualità del tedesco sono rimaste inespresse mentre l’inglese è apparso un ciclope, un colosso inarrivabile.
Froch ha detto che il merito del suo stupendo risultato è da attribuire alla sua abilità pugilistica ed al suo cervello. Ha poi aggiunto che non si era mai sentito bene come durante il combattimento.
Così Froch ha riconquistato la cintura WBC supermedi che aveva dovuto cedere a Kessel sette mesi prima, nel suo unico insuccesso a torso nudo, ed ha portato il numero delle vittorie a quota 27 (20 prima del limite).
Il 30enne Abraham, ex titolare IBF dei pesi medi, invitto in 11 sfide iridate, ha conosciuto la sconfitta numero 3, la seconda di seguito, a fronte di 31 trionfi (25 anzitempo).
 
La classifica del torneo Super Six dei pesi supermedi, dopo il susseguirsi di defezioni, vede al primo posto Andre Ward (vincitore di Sakio Bika) con 6 punti, seguito da Carl Froch con 4 punti. Gli altri classificati sono Arthur Abraham e Glen Johnson con 3 punti.
Questa competizione promossa da SHOWTIME dovrebbe vedere opposti Andre Ward contro Arthur Abraham e Carl Froch contro Glen Johnson.
 
Gli altri campioni mondiali dei supermedi sono: Andre Ward (WBA), Robert Stieglitz (WBO) e Lucian Bute (IBF).
 
 
HELENIUS SBRICIOLA LEVIN
 
Il 26enne Robert Helenius, finlandese nato in Svezia, non ha perso tempo nella sfida con il 34enne svedese Attila Levin, valida per la cintura dell’Unione europea e per il vacante titolo WBO Inter-Continental della massima divisione di peso.
Helenius, kg 115.200, ha cercato di forzare i tempi sul valido Levin, kg 107.700, fin dalle prime battute del match. Il risultato della sua incandescente azione lo ha incassato nella seconda ripresa. Helenius ha prima fatto cadere Levin e poi lo ha fatto capitolare per knockout tecnico. L’arbitro Dave Parris è intervenuto ad 1:20 del secondo round quando Levin è rimasto chiuso inerme in un angolo sottoposto alle continue serie dell’avversario.
Helenius, rimasto invitto con 9 successi prima del limite su 14 trionfi, ha mantenuto il suo titolo continentale ed ha conquistato la vacante corona WBO intercontinentale.
Levin ha scritto la sua terza sconfitta prima del limite contro 34 vittorie (27 prima del limite).
 
 
PIISPAPEN RIMANE CAMPIONE UE
 
Chiamato alla prima difesa della cintura dell’Unione europea, quella dei pesi superleggeri, il finlandese Ville Piispanen, coetaneo di Helenius, non è andato oltre il pari con il 30enne Daniel Rasilla, campione spagnolo della categoria. Alla fine delle 12 riprese dirette dall’arbitro Robert Verwijs il verdetto nullo è stato diviso: Jan Christensen ha dato 115-113 per il campione, Dave Parris ha riportato 115-113 per lo sfidante. L’italiano Luca Montella ha messo tutti d’accordo con un salomonico 114-114.
Così il titolo UE è rimasto a Piispanen, reduce dal successo sull’italiano De Prophetis per il vacante titolo, che ha portato il suo record a 15-1-3 (6). Rasilla possiede ora il record di 18-3-1 (5).
 
Altri risultati:
Mediomassimi, Artur Hein W TKO 3 Sam Couzens;
Supermedi, Niko Jokinen W PTS 8 Jorge Silva;
Welter, Jussi Koivula W PTS 8 Nuno Cruz;
Leggeri, Edis Tatli W TKO 6 (Abb) Asan Iuseinov;
Femmine:
Superpiuma, Eva Wahlstrom W PTS 6 Nacera Baghdad.
 
 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 NOVEMBRE DEL 1961

Truppi batte il tedesco Moll di Priminao Michele Schiavone Il peso medio modenese di origine brindisina Tommaso Truppi lasciò il ring di Modena da imbattuto la sera del 20 novembre 1961, quando...

20/11/2017

CAMPIONI DEL MONDO DI ORIGINE ITALIANA, MELIO BETTINA

Al secolo Emilio Antonio Bettina di Pietro Anselmi e Vincenzo Belfiore Melio Bettina. Anche se non viene annoverato tra i grandi della categoria fu sicuramente un ottimo pugile, un mediomassimo dal record...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 NOVEMBRE DEL 1977

Azevedo pareggia con Backus di Priminao Michele Schiavone Il 19 novembre 1977 l’ex campione mondiale dei pesi welter Billy Backus, guardia destra originario di Canastota, New York, e nipote del ...

19/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 NOVEMBRE DEL 1972

Ugo Poli sconfigge Bruno Pieracci di Priminao Michele Schiavone La provincia di Sondrio trovò nel valtellinese Ugo Poli, originario di Ardenno, l’elemento di spicco per promuovere negli a...

18/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 17 NOVEMBRE DEL 1985

Giampiero Pinna vincitore di Mario Bitetto di Priminao Michele Schiavone Il sassarese Giampiero Pinna, divenuto campione italiano dei pesi mosca al terzo tentativo, il 17 novembre 1985, a Vercelli, so...

17/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 16 NOVEMBRE DEL 1967

Franco Innocenti supera Antonio Villasante di Priminao Michele Schiavone L’aretino Franco Innocenti tornò al successo il 16 novembre 1967, nella sua città, dove affrontò l&r...

16/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 15 NOVEMBRE DEL 1973

Giorgio Braconi sconfigge Cosimo Convertino di Priminao Michele Schiavone Il bresciano Giorgio Braconi per accedere al campionato italiano dei pesi superleggeri dovette disputare una semifinale al tit...

15/11/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 14 NOVEMBRE DEL 1970

Luciano Sarti vince contro Mario Lamagna di Priminao Michele Schiavone Il padovano Luciano Sarti divenne campione d’Italia dei pesi medi il 14 novembre 1970, nella sua città, dove vinse s...

14/11/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS