There are 54.965 boxer records, at least 535.524 bouts and 10.273 news archived

Home Italy Schedule Results Ratings Amateur Records Amateur Encyclopedia Contacts Reserved Area

Notizie

FPI: NAZIONALE MASCHILE ELITE vs UCRAINA

 

 

 

NAZIONALE MASCHILE ELITE. CON 8 VITTORIE L'ITALIA BATTE L'UCRAINA ANCHE A CASTIGLION FIORENTINO.

Sabato 30 Aprile 2011 22:20
Ufficio stampa - News FPI

Cerimonia_SquadreDopo Roma e Marina di Carrara gli Azzurri hanno dato spettacolo anche a Castiglion Fiorentino nella giornata che dà il via al famoso “Maggio Castiglionese”. Sotto l’ottima organizzazione dell’ASD Boxe Calamati, l’Italia si è imposta con otto vittorie sul Team Ucraino. Un buon test per il “Signore del Ring” Cammarelle, per i più esperti Valentino e Parrinello e per gli abili Ferramosca, Allegrini, Cosenza, Fiori, Capuano, Soggia e Rossano.  

Prova superata anche Castiglion Fiorentino…
Dopo i risultati ottenuti a Roma sul ring del 1° Reparto Mobile della Polizia di Stato Caserma S. Gelsomini allestito dal Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, con sette vittorie per gli Azzurri, due per gli Ucraini e due pareggi, ed a Marina di Carrara, nell’evento organizzato dall’ASD Pugilistica Carrarese “Enrico Bertola” e finito con il punteggio di 7 a 4 per l’Italia, la Nazionale Azzurra ha ripetuto l’impresa anche al Palazzetto dello Sport “Fabrizio Meoni” di Castiglion Fiorentino. Nella cittadina di Roberto Benigni, in cui è stata girata la scena iniziale del film “La vita è bella”, il tricolore ha chiuso in bellezza il Trial Match Italia vs Ucraina, con otto vittorie su dieci incontri. L’Ucraina è riuscita ad alzare il braccio in uno dei due incontri della categoria dei supermassimi mentre nei massimi il match è finito con un pareggio. Sotto l’impeccabile organizzazione dell’ASD Boxe Calamati, guidata dal Sig. Massimo Pulitini, il terzo appuntamento si è svolto con successo e con grande soddisfazione degli enti patrocinanti, il Comune di Castiglion Fiorentino e la Provincia di Arezzo e delle Associazioni sostenitrici, l’Associazione Pro Loco e l’Associazione degli Amici del Pugilato di Castiglion Fiorentino. “Una bella serata – ha commentato il Presidente del Comitato Regionale Toscana FPI e Team Leader della Squadra Azzurra Giuseppe Ghirlanda – , davvero emozionante, che ha evidenziato come il passaggio tra i nostri azzurri più esperti e le nuove leve si sia svolgendo senza traumi e con successo. Un esempio per tutti è il nostro Capitano Cammarelle, che anche questa sera ha mostrato un grande rispetto per l’avversario. Lui è l’impersonificazione dei valori del nostro sport. Il lavoro svolto dai tecnici Damiani, Bergamasco e Coletta, con la collaborazione di Morbidini, è veramente ottimo. A noi il compito di aiutarli nel lo percorso che è anche il nostro percorso.
Diretti dagli arbitri-giudici italiani Marco Celli, Paola Falorni, Maurizio Forni e Carlo Franchi e l’arbitro-giudice ucraino Petro Yatsyk gli incontri sono stati preceduti dalla cerimonia d’apertura, condotta dal centro del ring dal presentatore Amedeo Raffi, e accompagnata dalle note della Banda Musicale di Castiglion Fiorentino. Il primo riconoscimento alla Federazione è arrivato dall’artista Alberto Bruni che ha consegnato una scultura in pietra al Vicepresidente Federale Alberto Brasca.

La campanella, suonata al tavolo dei lavori, coordinato dal Commissario di Riunione Elvio Bufalini, affiancato dai medici Tommaso Regi ed Ezio Truppa, ha poi dato il via al primo incontro, valido per la categoria dei 49 Kg., in cui si sono affrontati nuovamente il toscano Alex Ferramosca, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, ex 51 Kg. e campione italiano in carica e medaglia di bronzo all’ultimo “Gee Bee Tournament” svoltosi in Finlandia, e l’ucraino Denys Iashchuk, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011 e studente, come i suoi compagni, presso l’Università Nazionale di Educazione Fisica e Sport Ucraina. I due pugili, guidati all’angolo blu dai tecnici federali Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta e all’angolo rosso dai tecnici Lukyanchuk Vyacheslav e Sergiy Korchynskyy, hanno iniziato bene il match, a ritmo sostenuto. Nel secondo round Ferramosca ha cercato di portare dalla sua il risultato ma la ripresa è stata subito interrotta per abbandono da parte dell’ucraino, già battuto dall’azzurro a Roma. A premiare i due atleti con una medaglia ricordo è stato il Presidente del CONI Arezzo Giorgio Cerbai.

Nei 60 Kg. stesso copione per l’incontro che ha visto all’opera il campione mondiale Domenico Valentino, di Marcianise ed appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, e l’ucraino Serhiy Kravets, bronzo ai Campionati Ucraini del 2010. Valentino si è subito imposto sul suo avversario combattendo con convinzione fino alla seconda ripresa, finita prima del tempo per abbandono da parte dell’angolo rosso. A mettere la medaglia al collo dei due pugili è stato l’ex Campione d’Europa della Boxe Calamati Efrem Calamati.

La terza vittoria dell’angolo blu, questa volta ai punti, è arrivata nei 52 kg. in cui l’altro atleta di casa Luigi Allegrini, dell’ASD Boxe Siena Mens Sana e Guanto d’Oro d’Italia, è riuscito ad entrare nella guardia scoperta del suo avversario, l’ucraino Emir-Asan Nebiev, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2009 e 2010, che non ha saputo sfruttare l’allungo e gestire i colpi diretti dell’azzurro. Nel momento delle premiazioni è salito sul ring il Presidente dell’Ass. Amici del Pugilato di Castiglion Fiorentino Furio Castellani.

L’esperienza ha avuto la meglio nei 56 Kg. in cui il casertano Vittorio Jahin Parrinello, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, campione italiano nel 2008 e 2009, non ha risparmiato i colpi contro un avversario, l’ucraino Igor Magurin, medaglia d’argento ai Campionati Ucraini del 2009, decisamente scomposto, che ha dovuto cedere alla tecnica e determinazione dell’azzurro. A premiare i due atleti è stato il pugile professionista Orlando Fiordigiglio.

Con grande calore da parte del pubblico è stato accolto sul ring l’olimpionico Roberto Cammarelle, campione mondiale e straordinaria medaglia d’oro a Pechino 2008, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che si è confrontato nei +91 Kg. con l’ucraino Ivan Bezverky, bronzo ai Campionati Ucraini del 2009. Un incontro in cui l’azzurro ha portato tutti i colpi contro un avversario che ha cercato di pressarlo fino alla fine seppur messo in difficoltà dai suoi attacchi potenti, portati comunque con moderazione e grande consapevolezza. Le due medaglie sono state consegnate ai due supermassimi dal Presidente dell’ASD Boxe Calamati Aldo Sassoli.

Il sesto incontro, il primo dei 60 Kg., si è poi concluso con un'altra vittoria del Team Azzurro grazie al campano Donato Cosenza, dell’ASD Pugilistica De Novellis, campione italiano Youth  passato da poco alla qualifica Elite, che è riuscito a superare l’esperto ucraino Leonid Malkov, medaglia d’argento ai Campionati Universitari Ucraini del 2011, un degno avversario a cui è andato l’applauso del pubblico. A premiare i due pugili è stato il Vicepresidente Federale Alberto Brasca.

Negli 81 Kg. il laziale Simone Fiori, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro e campione italiano nel 2009, ha battuto nuovamente l’ucraino Artur Buts, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011, una guardia destra che l’azzurro ha saputo gestire e sorprendere con ganci potenti, a cui è seguito anche un conteggio, e con un buon gioco di gambe. I due atleti sono stati premiati dal Presidente Giuseppe Ghirlanda.

Con l’incontro dei 75 Kg. gli Azzurri sono andati a quota otto vittorie. Ad aggiudicarsi il match è stato il pugliese Luca Capuano, dell’ASD Pugilistica A. Rodio e campione italiano degli 81 Kg., che ha mostrato grande capacità d’azione nello scontro con l’ucraino Sergiy Korchynskyy, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011. Capuano a detta del tavolo dei lavori è stato il pugile migliore della serata. Lui e Korchynskyy hanno ricevuto le medaglie per mano del Presidente del Comitato Regionale Umbria – FPI Giampiero Panfili.

L’incontro dei 91 Kg. tra il laziale Francesco Soggia, dell’AS Gym Boxe Setteville Nord e campione italiano in carica, e l’ucraino Ivan Reber, è finito in parità I colpi esplosivi del massiccio Soggia non sono bastati a contrastare la precisione degli attacchi di Reber. Sul ring nel momento delle premiazioni è intervenuto il Sindaco del Comune di Castigion Fiorentino Paolo Brandi.

L’ultimo match della serata è andato all’Ucraina. Ad alzare il braccio della vittoria è stato il Sivko Oleksiy, reduce dall’esperienza delle WSB in cui ha boxato per la Squadra di Istanbul, protagonista nei +91 Kg. di un incontro molto combattuto contro il campano Francesco Rossano, campione italiano, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, L’azzurro è partito bene, agguerrito contro un avversario forte ma non è riuscito ad aggiudicarsi la seconda vittoria dopo quella del match di andata a Roma. I premi sono stati consegnati dal Consigliere Provinciale Simone Pellegrini.


 

NAZIONALE MASCHILE ELITE. DOPO IL SUCCESSO DI CARRARA ITALIA vs UCRAINA A CASTIGLION FIORENTINO.

Venerdì 29 Aprile 2011 21:43
Ufficio stampa - News FPI

Italia_vs_Ucraina_-_CarraraGrande successo al Complesso Fieristico di Cararra in occasione della kermesse organizzata dall’ASD Pugilistica Carrarese “Enrico Bertola” in cui gli Azzurri hanno nuovamente battuto gli Ucraini con sette vittorie su undici incontri. Un ottimo test per l’olimpionico Cammarelle e per il giovane Manuel Cappai. Domani l’ultimo confronto a Castiglion Fiorentino nell’evento a firma dell’ASD Boxe Calamati presentato oggi presso il Comune della cittadina in provincia di Arezzo.

Prova superata anche a Carrara…
Seconda vittoria per l’Italia dopo la performance a Roma presso il 1° Reparto Mobile della Polizia di Stato Caserma S. Gelsomini. In occasione della kermesse di Marina di Carrara, organizzata dall’ASD Pugilistica Carrarese "Enrico Bertola", che ha festeggiato i suoi 90 anni, e patrocinata dal Comune di Carrara, dell’Amministrazione Provinciale e dell’Ente Cultura e Sport del Comune di Carrara, la Squadra Azzurra Elite si è imposta con sette vittorie sul Team Ucraino confermando il valore degli atleti più titolati non senza qualche sorpresa tra i più giovani. “Le prestazioni degli Azzurri – ha commentato il Vicepresidente Federale e Team Leader Alberto Brasca – ci fanno ben sperare per i Campionati Mondiali. I nostri portacolori più esperti, come l’abile Cammarelle, migliorato in termini di scioltezza e decisione rispetto all’ultimo match con la Polonia, o Vincenzo Picardi, la cui serietà e completezza sono da prendere come esempio, hanno dimostrato di essere in ottime condizioni; gli atleti emergenti, invece, come il promettente Manuel Cappai, di essere motivati e pronti a proseguire il loro percorso di crescita. Una buona prova, dunque, in una bella e piacevole serata”.

Dal centro del ring allestito all’interno del Complesso Fieristico di Carrara, di fronte ad un pubblico numeroso, a dare il via alla competizione, presentata da Luca Della Rosa, sono stati il Presidente della FPI Franco Falcinelli, il Vice Sindaco del Comune di Carrara Andrea Zanetti, l’Assessore allo Sport della Provincia di Massa Carrara Domenico Ceccotti,  il Presidente del CONI Provinciale di Massa Carrara Almo Cacciatore, Presidente del Comitato Regionale Toscana Giuseppe Ghirlanda ed il Presidente dell’ASD Pugilistica Carrarese “Enrico Bertola” Paolo Pasquali. Ad alternarsi sul ring e a bordo ring sono stati gli arbitri-giudici italiani Marco Celli, Paola Falorni, Maurizio Forni e Carlo Franchi e l’arbitro-giudice ucraino Petro Yatsyk. Al tavolo dei lavori, formato dai medici Ivana Grillini e Lucio Salvetti ed il Commissario di Riunione Aldo Raffi, è suonato il primo gong per la categoria dei 49 Kg. Guidato dai tecnici federali Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta, il sardo Manuel Cappai, dell’Accademia Pugilistica Franco Loi, campione italiano Youth passato da poco alla qualifica Elite, ha battuto ai punti l’ucraino Denys Iashchuk, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011 e, come gli altri suoi compagni di Squadra, studente presso l’Università Nazionale di Educazione Fisica e Sport Ucraina. Molto bene per il giovane e motivato azzurro che è riuscito a trovare la lucidità giusta, nei tempi e nelle combinazioni, per contrastare l’esperienza del suo avversario.
Nei 52 Kg. ad imporsi, portando tutti i colpi fino alla fine e dando vita ad azioni più che convincenti, è stato il bronzo olimpico Vincenzo  di Casoria, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, diventato da poco papà del piccolo Danny, che ha superato ai punti la medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2009 e 2010 Emir-Asan Nebiev. La terza vittoria per il tricolore è arrivata nei 60 Kg. con il campione mondiale Domenico Valentino, di Marcianise, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che ha battuto, complice l’esperienza, con facilità l’ucraino Serhiy Kravets, bronzo ai Campionati Ucraini del 2010. Inizio esplosivo nei 64 Kg. per il vicecampione italiano del 2009 Vincenzo Mangiacapre, dell’ASD Excelsior Boxe di Marcianise, che, deciso a portare a casa la quarta vittoria dell’angolo blu, ha risposto colpo su colpo all’ucraino Maksym Konyshev. Meno convinto all’inizio il toscano Fabio Turchi, medaglia di bronzo mondiale Youth e medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Giovanili, dell’ASD Boxing Club Firenze, che, nei 91 Kg., in un incontro molto equilibrato contro l’ucraino Ivan Reber, alla fine, grazie ad una buona difesa, è riuscito ad avere la meglio. Nel primo incontro dei +91 kg. il campione italiano Francesco Rossano, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, ha dovuto contrastare un degno avversario, l’ucraino Ivan Bezverky, bronzo ai Campionati Ucraini del 2009, contrattaccandolo fino a superarlo con determinazione ai punti. Il secondo incontro dei +91 Kg., il più atteso, è stato un bel test per il Capitano della Nazionale Azzurra Roberto Cammarelle, oro olimpico e campione mondiale, di Cinisello Balsamo e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che è determinato più che mai ad arrivare in piena forma ai  Campionati Europei Elite, in programma dal 16 al 26 giugno ad Ankara in Turchia, unica medaglia d’oro che manca al suo prestigioso palmares. Contro l’agguerrito ucraino Sivko Oleksiy, reduce dall’esperienza delle WSB in cui ha boxato per la Squadra di Istanbul, che ha pressato l’azzurro per tutte e tre le riprese, Cammarelle ha risposto con la classe che lo contraddistingue, rispondendo con colpi precisi e veloci  che hanno fatto la differenza. La serata è continuata con l’incontro dei 56 Kg. che ha visto il ritorno sul ring dopo tanto tempo dell’azzurro Alessio Di Savino, di Roma, del Centro Sportivo Olimpico dell'Esercito, campione italiano nel 2010 e bronzo ai Campionati Militari del 2008, che purtroppo è stato battuto ai punti da Igor Magurin, medaglia d’argento ai Campionati Ucraini del 2009. L’ucraino ha interpretato bene i consigli all’angolo di tecnici Lukyanchuk Vyacheslav e Sergiy Korchynskyy. Nei 75 Kg. l’Ucraina ha messo a segno la seconda vittoria grazie al suo rappresentante Sergiy Korchynskyy, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011, che, con un buon gioco di gambe, ha portato colpi efficaci subendo comunque in molte azioni gli attacchi del massiccio azzurro Luca Esposito, campione italiano, di Pagani e dell’ASD Fearless Boxing Team. L’angolo rosso ha continuato a vincere nei 69 Kg. con Taras Golovashchenko, bronzo ai Campionati Ucraini del 2010, che ha superato ai punti Giulio Zito, dell’Accademia Pugilistica Ursus di Milano, sfruttando al meglio l’allungo. Ad aggiudicarsi l’ultimo incontro della serata, valido per la categoria degli 81 Kg., è stata sempre l’Ucraina con Artur Buts, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011, che ha battuto l’azzurro Luca Rosciglione, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, in un match comunque combattuto fino alla terza ripresa.

Una breve parentesi dedicata alla grande boxe olimpica ha visto salire sul quadrato il Presidente della Pugilistica Carrarese Paolo Pasquali, il maestro Franco Franchini ed il consigliere Loris Federighi che hanno consegnato al Presidente Franco Falcinelli ed ai campioni Roberto Cammarelle, Clemente Russo e Domenico Valentino un riconoscimento da parte dell’ex Presidente della società Primo Bordigoni. Il Vicepresidente Federale Alberto Brasca ha poi omaggiato la Pugilistica Carrarese con una targa della Federazione, rappresentata a bordo ring anche dal Consigliere Federale Angelo Musone e dal Presiedente del Comitato Regionale Marche Mauro Tiraoro.  

La sfida di Castiglion Fiorentino…
Nella cittadina in cui è stata girata la scena iniziale del film di Roberto Benigni “La vita è bella”, domani si svolgerà il terzo appuntamento con Italia vs Ucraina, sotto l’organizzazione dell’ASD Boxe Calamati e con il patrocinio del Comune di Castiglion Fiorentino, della Provincia di Arezzo e la collaborazione dell’Associazione Pro Loco. L’ultima competizione di questo lungo tour vedrà all’opera sul quadrato del Palazzetto dello Sport "Fabrizio Meoni" venti pugili che oggi, in occasione delle presentazioni ufficiali dell’evento, hanno ricevuto un riconoscimento da parte del Sindaco del Comune di Castiglion Fiorentino Poalo Brandi, che ha dato il benvenuto alle squadre insieme all’Assessore Comunale ed ex pugile Moreno Pari ed all’organizzatore della manifestazione Massimo Pulitini.

Sulla distanza delle tre riprese da tre minuti ciascuna nei 49 Kg. si ripeterà l’incontro di Roma tra l’azzurro Alex Ferramosca, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito e l’ucraino Denys Iashchuk. Nei 52 kg. l’azzurro Luigi Allegrini, dell’ASD Boxe Siena Mens Sana, sarà in sfida con l’ucraino Emir-Asan Nebiev. Nei 56 Kg. prima prova anche per Vittorio Parrinello, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, che combatterà contro Igor Magurin. Nei 60 Kg. si affronteranno nuovamente il campione mondiale Domenico Valentino, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, e l’ucraino Serhiy Kravets. Sempre nella stessa categoria gareggeranno l’azzurro Donato Cosenza, dell’ASD Pugilistica De Novellis, e l’ucraino Leonid Malkov. Nei 75 Kg. sarà la volta di Luca Capuano, dell’ASD Pugilistica A. Rodio che affronterà l’ucraino Sergiy Korchynskyy. Negli 81 Kg. saranno di nuovo all’opera  l’azzurro Simone Fiori, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, e l’ucraino Artur Buts, come nei 91 Kg. in cui si giocheranno il match Francesco Soggia, dell’AS Gym Boxe Setteville Nord, e l’ucraino Ivan Reber. Nei +91 Kg. l’azzurro delle Fiamme Oro Francesco Rossano si confronterà per la seconda volta con l’ucraino Sivko Oleksiy, mentre il Capitano Roberto Cammarelle, anche lui del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, sarà in sfida con l’ucraino Ivan Bezverky.


MESSA IN ONDA SU RAI SPORT

Il 3° Match Italia vs Ucraina
(Castiglion Fiorentino) sarà trasmesso in leggera differita da RAI SPORT 1 il 30 aprile p.v. dalle ore 22.30 alle ore 01.00. La telecronaca degli incontri sarà a cura del giornalista Rai Davide Novelli.

ON-LINE SU FEDERBOXE TV

Sulla Web Tv Federale Federboxe Tv andranno on-demand gli incontri del Trial Match Italia vs Ucraina. La telecronaca sarà a cura del giornalista Fabrizio Tomasello. Buona visione su www.fpi.it



Cerimoniale
Cerimoniale

Falcinelli_Brasca_e_Damiani
Pres. Falcinelli, Vicepres. Brasca e DT Damiani



Picardi_b.__Nebiev_-_arbitroYatsyk_
Kg. 52 - Picardi b. Nebiev - arbitro Yatsyk

Cappai_b._Iashchuk_-_arbitro_Falorni
Kg. 49 Cappai b. Iashchuk - arbitro Falorni

Musone_e_Russo
Musone e Russo

Cammarelle_b._Oleksyv_-_arbitro_Forni
Kg +91 - Cammarelle b. Sivko - arbitro Forni

Korchynskyy_b._Esposito_-_arbitro_Franchi
Kg. 75 - Korchynskyy b. Esposito - arbitro Franchi

Mangiacapre_b._Konyshev
Kg. 64 - Mangiacapre b. Maksym - arbitro Celli

Cammarelle_Russo_e_Valentino
Cammarelle, Russo e Valentino

Premiazioni_sul_ring
Premiazioni  

 

  NAZIONALE MASCHILE ELITE. Domani a Marina di Carrara il 2° Match Italia vs Ucraina.

NAZIONALE MASCHILE ELITE. Domani a Marina di Carrara il 2° Match Italia vs Ucraina.

Mercoledì 27 Aprile 2011 20:32
Ufficio stampa - News FPI

RingSul quadrato del 1° Reparto Mobile Polizia di Stato Caserma S. Gelsomini a Roma il confronto Italia vs Ucraina si è concluso con sette vittorie per gli Azzurri, due per gli Ucraini e 2 match finiti in parità. Il tricolore domani sarà di nuovo all’opera sul ring del Complesso Fieristico di Carrara Fiere sotto l’organizzazione dell’ASD Pugilistica Carrarese "Enrico Bertola". A bordo ring seguiranno l’evento il Direttore Tecnico delle Nazionali Francesco Damiani e l’argento olimpico Clemente Russo.

L'evento di Roma....
Prima prova superata per la Nazionale Azzurra Elite che ieri, in occasione del primo appuntamento del Trial Match Italia vs Ucraina, che si è svolto presso il 1° Reparto Mobile della Polizia di Stato Caserma S. Gelsomini in Via Portuense a Roma, ha battuto la Rappresentativa Ucraina. La kermesse, organizzata dal Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, si è conclusa con sette vittorie per gli Azzurri, due per gli Ucraini e due pareggi. Sulla distanza delle tre riprese da tre minuti ciascuna, ventidue atleti si sono battuti in undici incontri diretti dagli arbitri-giudici italiani Giulio De Maldè, Domenico Meccariello, Alessandro Renzini e Roberto Pepe e dall’ucraino Petro Yatsyk.

Sotto la guida dei tecnici federali Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta, dopo le presentazioni ufficiali dello speaker Roberto Aschi, il primo azzurro a conquistare la vittoria di fronte ad un ricco parterre, tra cui l’olimpionico Roberto Cammarelle, il Vicepresidente Federale Antonio Del Greco, il Consigliere Federale Massimo Scioti, il Presidente del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro Francesco Montini ed il Presidente del Comitato Regionale Lazio Flavio D’Ambrosi, è stato per la categoria dei 49 Kg. l'azzurro Alex Ferramosca, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, ex 51 Kg. e campione italiano in carica, che ha battuto ai punti con facilità l’ucraino Denys Iashchuk, guidato dai tecnici Lukyanchuk Vyacheslav e Sergiy Korchynskyy. Nei 52 Kg. il bronzo olimpico Vincenzo Picardi, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, con tranquillità, mostrandosi in grande forma, ha superato l’ucraino Emir-Asan Nebiev. Verdetto di parità nei 56 Kg. per il match che ha visto protagonisti il campione italiano in carica Ciro Cipriano, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, e l’ucraino Igor Magurin. Nel primo dei due incontri validi per la categoria dei 60 Kg ad alzare il braccio della vittoria è stato il campione mondiale Domenico Valentino, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che non ha faticato molto contro l’ucraino Serhiy Kravets. Avversario più ostico, nel secondo incontro, quello del campione italiano in carica della categoria Fabio Introvaia, dell’ASD Medaglia d’Oro, che contro l’ucraino Leonid Malkov, tra i partecipanti alle WSB, non ha potuto fare nulla. Nei 64 Kg. il campione italiano Dario Vangeli, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, ha superato ai punti l’ucraino Maksym Konyshev con un buon gioco di gambe. Il secondo verdetto di parità è stato assegnato al match dei 69 Kg. in cui l’azzurro campione italiano Danilo Creati, dell’ASD Pugilistica Di Giacomo, purtroppo non ha brillato contro l’ucraino Taras Golovashchenko. Nei 75 Kg. l’esperienza dell’ucraino Sergiy Korchynskyy, guardia destra, ha avuto la meglio sul giovane Diego Velardo, della società Impianti Sportivi Co.Na.Boxe, che, a seguito di un potente gancio, è stato contato alla terza ripresa ed il match si è concluso per RSCH. A seguire negli 81 Kg. l’azzurro Simone Fiori, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, ha risollevato gli animi dell’angolo azzurro imponendosi ai punti sull’ucraino Artur Buts. La sesta vittoria per il tricolore è arrivata nei 91 Kg. con la maglia tricolore Francesco Soggia, dell’AS Gym Boxe Setteville Nord, che ha battuto l’ucraino Ivan Reber. Ultima e combattuta vittoria per la Squadra Azzurra Elite è stata quella dei +91 Kg., in cui il campione italiano Francesco Rossano, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, ha dovuto contrastare l’esperto l’ucraino Sivko Oleksiy, che ha vestito la maglia delle WSB per Istanbul, non abbassando mai la guardia e portando colpi a ritmo sostenuto.

Nel corso della manifestazione il Vicepresidente Federale Antonio Del Greco ha consegnato da parte della Federazione Pugilistica Italiana una targa ricordo al Presidente del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro Francesco Montini. Un primo appuntamento ben riuscito grazie anche alla collaborazione del Responsabile della Sezione Pugilato del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro e arbitro olimpionico Claudio De Camillis ed allo staff tecnico formato dai due medici federali Massimiliano Bianco e Guido Ricagni, dal Commissario di Riunione Orfeo Mollicone e dal cronometrista Parasecoli.

L'evento di Marina di Carrara...
Con lo spirito rivolto alla meta dell’anno, i Campionati Mondiali Elite validi per le qualificazioni olimpiche che si svolgeranno a fine settembre a Baku in Azerbaijan, domani gli Azzurri saranno di nuovo all’opera per il secondo confronto con l’Ucraina nelle dieci categorie di peso olimpiche a Marina di Carrara. Organizzata dall’ASD Pugilistica Carrarese "Enrico Bertola", che festeggia i suoi 90 anni, in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana e con il patrocinio del Comune di Carrara, dell’Amministrazione Provinciale e dell’Ente Cultura e Sport del Comune di Carrara, la seconda kermesse pugilistica vedrà l'entrata in scena nei supermassimi del Capitano Azzurro Roberto Cammarelle, oro olimpico e campione mondiale, che, prima dell’evento iridato, ha come obiettivo i Campionati Europei Elite, in programma dal 16 al 26 giugno ad Ankara in Turchia, unica medaglia d’oro che manca al suo prestigioso palmares. Ad esordire sul quadrato toscano saranno: nei 49 Kg. Manuel Cappai, dell’Accademia Pugilistica Franco Loi, campione italiano Youth passato da poco alla qualifica Elite; nei 56 Kg. Alessio Di Savino, del Centro Sportivo Olimpico dell'Esercito; nei 64 Kg. Vincenzo Mangiacapre,  vicecampione italiano del 2009, dell’ASD Excelsior Boxe;  nei 69 Kg. Giulio Zito, dell’Accademia Pugilistica Ursus; nei 75 Kg. Luca Esposito, campione italiano in carica, dell’ASD Fearless Boxing Team; negli 81 Kg. Luca Rosciglione, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito; e nei 91 Kg. Fabio Turchi, medaglia di bronzo mondiale Youth e medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Giovanili, dell’ASD Boxing Club Firenze.

All’evento parteciperanno anche il DT Francesco Damiani e l’argento olimpico Clemente Russo che il 28 maggio a Guyang in Cina tenterà di qualificarsi alle prossime Olimpiadi in occasione dei Campionati Individuali delle World Series of Boxing che lo vedranno in sfida nei +91 Kg. contro l’azero Magomedarsul Medzhidov.

Le presentazioni ufficiali dell’evento che darà spettacolo a partire dalle ore 21.00 sul quadrato del Complesso Fieristico di Carrara Fiere si svolgeranno domani mattina, a poche ore dalla competizione, presso il Comune di Carrara ed in presenza del Vice Sindaco Andrea Zanetti, dell’Assessore allo Sport della Provincia di Massa Carrara Domenico Ceccotti, del Presidente del CONI Provinciale di Massa Carrara Almo Cacciatore, del Presidente del Consiglio Comunale di Carrara Luca Ragoni, del Consigliere Federale Angelo Musone, del Presidente del Comitato Regionale Toscana – FPI Giuseppe Ghirlanda, dell’organizzatore della manifestazione, il maestro Franco Franchini dell’ASD Pugilistica Carrarese "Enrico Bertola" e delle Squadre Italiana e Ucraina al completo.

Il ritorno del Trial Match Italia vs Ucraina è previsto il 30 aprile a Castiglion Fiorentino presso il Palazzetto dello Sport "Fabrizio Meoni" sotto l’organizzazione dell’ASD Boxe Calamati e con il patrocinio del Comune di Castiglion Fiorentino, della Provincia di Arezzo e la collaborazione dell’Associazione Pro Loco.


Campo_gara
Campo Gara

Kg._60_-_Valentino_b._Kravets_-_arbitro_Pepe_
Kg. 60 - Valentino b. Kravets - arbitro Pepe

Vicepres._Del_Greco_premia_Pres._Montini
Vicepres. Del Greco premia Pres. Montini

Bergamasco_e_Coletta
Bergamasco e Coletta

Korchynskyukyanchuk
Korchynskyy e Lukyanchuk

 

 

Archive

UN GIORNO COME OGGI, IL 24 SETTEMBRE DEL 1964

Brandi batte Lopopolo di Priminao Michele Schiavone L’aretino Piero Brandi realizzò la sua sagace e penetrante prestazione della carriera professionistica la sera del 24 settembre 1964, q...

24/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 23 SETTEMBRE DEL 1958

Baccheschi sconfigge Mazzola di Priminao Michele Schiavone Il terzo appuntamento sul ring tra il toscano Domenico Baccheschi ed il lucano Rocco Mazzola ebbe luogo a Civitavecchia il 23 settembre 1958,...

23/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 22 SETTEMBRE DEL 1935

Magnolfi vincitore di Negri di Priminao Michele Schiavone Il fiorentino Alfredo Magnolfi divenne campione italiano dei pesi gallo la seconda volta il 22 settembre 1935, nella sua città, quando ...

22/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 21 SETTEMBRE DEL 1962

Fabio Bettini, romano campione di Francia di Priminao Michele Schiavone Il pugile Fabio Bettini godette di due cittadinanze, prima quella italiana per la sua nascita a Roma, poi la francese per scelta...

21/09/2017

'TORO SCATENATO' HA PERSO L'ULTIMA BATTAGLIA

LaMOTTA MORTO A 96 ANNI DOPO BREVE MALATTIA di Primiano Michele Schiavone Mercoledì 20 settembre 2017 – Dagli Stati Uniti è rimbalzata la notizia della morte dell’ex ca...

20/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 20 SETTEMBRE DEL 1942

Roberto Proietti, tre volte europeo di Priminao Michele Schiavone In un passato alquanto lontano capitò più volte che due italiani si affrontarono per la disputa di due campionati, cosa ...

20/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 19 SETTEMBRE DEL 1970

Zampieri su Proietti per ferita di Priminao Michele Schiavone Sono molti i casi in cui un pugile si afferma su un altro con il medesimo risultato prima del limite, nella stessa ripresa. Uno di questi ...

19/09/2017

UN GIORNO COME OGGI, IL 18 SETTEMBRE DEL 1951

Luigi Valentini batte Michele Palermo di Priminao Michele Schiavone L’undicesimo campione italiano dei pesi welter fu il romano Luigi Valentini che il 18 settembre 1951, nella capitale, spodest&...

18/09/2017

Other news

04/01/2017 - NUOVE REGOLE AIBA
17/01/2016 - IL RITORNO DI HAYE
23/12/2015 - IL CASO TEPER
24/06/2015 - THE REAL ROCKYS
21/05/2015 - IL FIGHTER D'ITALIA
02/04/2015 - ROMA SUL RING
31/03/2015 - XX MEMORIAL BIAGINI
16/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/01/2015 - NEWS SUL FRONTE EBU
08/06/2014 - PANORAMA LOMBARDO
15/05/2014 - RASSEGNA LOMBARDA
28/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
27/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
26/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
23/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
22/03/2014 - UN GIORNO COME OGGI
25/02/2014 - ITALIANI IN EUROPA
23/12/2013 - BOXE SOTTO L'ALBERO
22/10/2013 - ACCADDE OGGI
20/10/2013 - UN GIORNO COME OGGI
17/09/2013 - MISCELLANEA TOSCANA
17/09/2013 - CAROSELLO ITALIANO
07/12/2012 - I MAGNIFICI 9
25/09/2012 - WSB TERZA STAGIONE
10/08/2012 - CIAO GUERRINO
08/02/2012 - BOXE E ARTE VISIVA
03/02/2012 - NOTIZIE DALLA IBO
27/11/2011 - ADDIO A RON LYLE
17/11/2011 - UN CUTMAN ITALIANO
20/09/2011 - ALVAREZ PIEGA GOMEZ
15/09/2011 - CRITERIUM GIOVANILI
18/07/2011 - HUCK FERMA GARAY
14/07/2011 - BOXE A BINAGO
13/07/2011 - MINUTO DI SILENZIO
05/07/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
28/06/2011 - SUI RINGS CANADESI
20/06/2011 - LOMBARDIA IN TOUR
12/05/2011 - DILETTANTI A VARESE
09/02/2011 - RITORNA LUCA MESSI
04/02/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
03/02/2011 - TITOLI MONDIALI WBA
28/01/2011 - KESSLER
27/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
24/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
23/01/2011 - FURY AFFRONTA BOTHA
21/01/2011 - LE ULTIME DALL'EBU
14/01/2011 - VERSACI E LAGANÀ
08/01/2011 - MORTO GARY MASON
23/12/2010 - LA WBO IN CINA
06/12/2010 - MORMECK VUOLE HAYE
06/12/2010 - FROCH DOMINATORE
22/11/2010 - MARTINEZ FULMINEO
18/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
13/11/2010 - LE ULTIME DALL'EBU
01/11/2010 - L’EBU IN OTTOBRE
30/09/2010 - MURRAY DI FORZA
25/09/2010 - ANCORA SOLIMAN
17/09/2010 - RIECCO STURM
04/09/2010 - GOLOTA BALLERINO
21/08/2010 - ADDIO A MAC FOSTER
21/08/2010 - DAWS DI FORZA
21/08/2010 - ADDIO A DENNY MOYER
17/08/2010 - I PROGRESSI DI FURY
17/08/2010 - DAPUDONG SBRIGATIVO
03/07/2010 - RIPARTE ANNUNZIATA
23/06/2010 - FRANCESI IN MAROCCO
22/06/2010 - CONFEMA DI WATERS